Non isoflavoni della soia un rischio per i sopravvissuti al cancro al seno, secondo uno studio

Aprile 9, 2016 Admin Salute 0 13
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Soy consumo di cibo non ha aumentato il rischio di recidiva di cancro o di morte tra i sopravvissuti di cancro al seno, secondo i risultati di uno studio presentato al 102 ° AACR Annual Meeting 2011, che si tiene aprile 2-06.

I ricercatori hanno studiato l'associazione tra esiti soia assunzione di cibo e di cancro al seno tra i sopravvissuti, utilizzando i dati di uno studio collaborativo multi-istituzione, After Breast Cancer Pooling Project.

"Vi è stata diffusa preoccupazione per la sicurezza degli alimenti di soia per le donne con cancro al seno", ha detto il ricercatore Xiao Ou Shu, MD, Ph.D., professore di medicina all'Università di Vanderbilt Epidemiology Center, Vanderbilt University Medical Center. "Alimenti a base di soia contengono grandi quantità di isoflavoni, che sono noti per legarsi ai recettori degli estrogeni e hanno effetti sia estrogeno-simile e anti-estrogenici. Ci sono preoccupazioni che gli isoflavoni possono aumentare il rischio di recidiva di cancro tra i pazienti con cancro al seno, perché hanno bassi livelli di estrogeni a causa di trattamento del cancro. Siamo particolarmente preoccupati che gli isoflavoni possono compromettere l'effetto del tamoxifene per il trattamento del cancro al seno, perché sia ​​tamoxifene e isoflavoni si legano ai recettori degli estrogeni. "




Questa ricerca è stata finanziata dalla American Recovery and Reinvestment Act del 2009, che unisce le risorse di quattro studi National Cancer Institute-finanziati: il Shanghai Breast Cancer Survival Study; la vita dopo Cancer Epidemiology Study; i di sana e vita di studio Women; e salute studio Nurses '. Insieme, queste coorti incluse 18.312 donne di età compresa tra 20 e 83 anni che hanno avuto il cancro al seno primario invasivo tra.

Soy assunzione isoflavoni è stata valutata per 16.048 di queste donne, in media di 13 mesi dopo la diagnosi di cancro al seno utilizzando questionari di frequenza alimentare per un gruppo di isoflavoni della soia in tre coorti e tofu e soia consumo di latte in una coorte. Risultati cancro al seno sono stati valutati, in media, nove anni dopo la diagnosi del cancro.

I risultati tra i sopravvissuti che hanno consumato la più alta quantità di isoflavoni di soia (più di 23 mg al giorno) sono stati confrontati con i risultati di coloro la cui assunzione era più basso (0,48 mg al giorno o inferiore). L'assunzione giornaliera media isoflavoni di soia tra le donne degli Stati Uniti era di 3,2 mg; Tuttavia, nel gruppo Shanghai la quantità era significativamente superiore a 45,9 mg.

Le donne nel più alto categoria assunzione di più di 23 mg al giorno hanno avuto un 9 per cento riduzione del rischio di mortalità e di un 15 per cento riduzione del rischio di recidiva, rispetto a quelli che hanno avuto il più basso livello di assunzione. Tuttavia, questi risultati non hanno raggiunto quello che gli scienziati chiamano la significatività statistica, suggerendo la scoperta potrebbe essere occasione.

"I nostri risultati indicano che può essere utile per le donne includono cibo soia come parte di una dieta sana, anche se hanno avuto il cancro al seno", ha detto Shu. "Questo non può direttamente essere generalizzato a integratori di soia, tuttavia, come integratori possono differire da alimenti di soia sia il tipo e la quantità di isoflavoni."

Ulteriori analisi dei dati di questo studio, chiarire l'interazione di isoflavoni di soia e tamoxifene, sarà presentato alla AACR Annual Meeting.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha