Noto Gene per la protezione contro il cancro può anche promuovere la crescita tumorale

Aprile 25, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Può un gene proteggere contemporaneamente contro il cancro e favorire la sua crescita? I ricercatori del National Cancer Research Centre spagnolo hanno scoperto un gene con questa proprietà a doppio taglio e il sospetto ci possono essere molti altri che condividerla. Nelle parole di Oscar Fernandez Capetillo, capo del gruppo responsabile dello studio, questo gene "può essere sia il Dr. Jekyll e Mr. Hyde, nel senso che può o ci protegge contro la comparsa di tumori o di promuovere la crescita del tumore."

Lo studio, appare questa settimana sul Journal of Experimental Medicine, con Andre J. López-Contreras e Paula Gutiérrez Martínez come primi autori, si concentra sull'attività di Chk1, un gene noto per il suo effetto soppressione tumorale. È ciò Ferna'ndez-Capetillo chiama "un tutore genoma, un gene che mantiene il nostro genoma libera di mutazioni e quindi protegge contro lo sviluppo di tumori."

Il team ha voluto verificare se l'effetto protettivo di tumore-Chk1 stato amplificato in organismi con una quantità maggiore di codici proteine ​​per, in modo da creare un mouse con tre copie del gene invece dei normali due. Essi poi estratte e coltivate cellule dell'animale e trasformato cancerose con l'ausilio di altri geni. Che cosa hanno osservato confuso tutte le aspettative: le cellule maligne sono diventati più facilmente quando trasporta una copia extra di Chk1.




La ragione di questo paradosso è che Chk1 ha un effetto benefico sulle cellule sane, ma beneficia anche cellule tumorali una volta che si sono affermati nel corpo.

Il doppio ruolo di Chk1

"Inizialmente, Chk1 previene la comparsa di tumori, limitando le mutazioni spontanee che avvengono nelle nostre cellule", sottolinea Ferna'ndez Capetillo. "Questo è il lato Dr. Jekyll. Tuttavia, i tumori avanzati presentano ingenti danni al loro DNA ed è qui che Chk1 arriva in aiuto del tumore, riducendo il danno costruito nel suo genoma," continua.

Chk1 opere di protezione contro lo stress replicativo, un tipo di danno che si verifica in materiale genetico delle cellule ', come si dividono. Alcuni tumori anzi subiscono continue lesioni nel loro genoma a causa dei loro alti tassi di divisione.

"La presenza dei" guardiani del genoma 'come Chk1 può favorire la crescita di questo tipo di tumore, diminuendo il carico della lesione ", spiega López-Contreras.

"Questo studio fa luce sul perché Chk1 è sovraespresso in molti tumori, quando ci sarebbe intuitivamente supponiamo che ciò che favorisce lo sviluppo del cancro è la perdita di geni protettivi", conclude lo scienziato.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha