Novel genetica Trovare offerte nuova strada per il trattamento delle malattie del Future Crohn

Marzo 29, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Ricercatori provenienti da Case Western Reserve University School of Medicine hanno identificato una nuova connessione tra ITCH, un gene noto per regolare l'infiammazione nel corpo e NOD2, un gene che causa la maggior parte delle diagnosi di malattia genetica di Crohn. ITCH, quando malfunzionamenti, provoca malattie infiammatorie diffuse, tra cui malattie infiammatorie intestinali, gastrite, infiammazione della pelle incontrollato, e polmonite polmonare.

Derek Abbott, MD, Ph.D., e il suo team di ricercatori hanno scoperto che ITCH influenza anche infiammazione NOD2 indotta. Questi risultati, pubblicati nel numero 11 agosto di Current Biology, suggeriscono esiste una fisiopatologia comune tra più malattie infiammatorie. La scoperta inattesa dell'interazione tra questi geni offre la possibilità di un nuovo obiettivo farmaco, che sarebbe efficace nel trattamento della malattia di Crohn - una malattia che causa infiammazione cronica del tratto gastrointestinale.

Autoimmuni e malattie infiammatorie colpiscono una parte crescente della popolazione. Esse derivano da una sovrastimolazione del sistema immunitario dagli agenti infettivi e ambientali individui affrontare quotidianamente. Purtroppo, nonostante la loro crescente diffusione nel mondo occidentale e la morbilità tra i pazienti più giovani, la fisiopatologia di queste malattie enigmatiche è poco conosciuta e per questo motivo, il trattamento per queste malattie è di meno-che-ideale.




Questa scoperta collega due vie di segnalazione chiave per la fisiopatologia delle malattie associate con ITCH e NOD2 e apre nuove vie di ricerca farmacologica per indirizzare queste malattie. Con un occhio verso le applicazioni cliniche, Dr. Abbott e prossimo passo dei suoi colleghi è quello di determinare se agenti farmacologici attualmente utilizzati possono essere utili in questo modello di malattia infiammatoria. Lo faranno in modo da utilizzare lo screening di stupefacenti molecola piccola per identificare potenziali farmaci che hanno come target ITCH.

Tra quelli con diagnosi di malattia di Crohn, il 30 per cento hanno la mutazione NOD2 nei loro geni. Per questi individui, questa scoperta apre la possibilità di trattamenti individualmente su misura con una migliore efficacia verso la malattia di un paziente particolare.

"Questa ricerca è un ottimo esempio di come investimenti a beneficio del pubblico scientifico con guadagni misurabili. In questo caso, ha portato a inattesi e ha aperto nuovi campi di impegno per la manipolazione farmacologica in questa grave malattia cronica", spiega Derek Abbott, MD, Ph .D., assistente professore di patologia, Case Western Reserve University School of Medicine. "Questo tipo di studio aiuterà a scoprire il meccanismo patologico di malattia e, infine, portare a un trattamento più razionale e misurato attentamente."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha