Nuova combinazione efficace contro il cancro al pancreas: Sostanza in broccoli supporta terapia del cancro, secondo uno studio

Marzo 31, 2016 Admin Salute 0 17
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Il nuovo farmaco sorafenib cancro sembra essere molto promettente. Sorafenib è utilizzato per il fegato avanzato e cancro del rene e sembra anche essere efficace contro le cellule staminali tumorali nel cancro del pancreas. Un team guidato dal Prof. Dr. Ingrid Herr, capo del Dipartimento di Molecular Oncosurgery, un gruppo del Dipartimento di Chirurgia presso Heidelberg University Hospital, (Direttore: Prof. Dr. Markus W. Bьchler) in collaborazione con il Cancer Research Center tedesco , testato la nuova sostanza in topi e le cellule tumorali del pancreas. Inibisce le cellule staminali tumorali resistenti ed è anche particolarmente efficace in combinazione con sulforafano, un composto organico trovato nei broccoli.

I risultati sono stati pubblicati online sulla rivista medica Cancer Research.

Circa 12.900 persone in Germania sviluppare cancro al pancreas ogni anno. La malattia è spesso notato troppo tardi e molto poche persone sopravvivono la diagnosi più di un anno. In particolare, cellule precursori precoci del tumore noto come le cellule staminali del cancro sono responsabili per la crescita incontrollata del tumore, metastatizzazione ad altri organi, e la reiterazione poco dopo l'intervento chirurgico. Sono estremamente resistenti alla terapia convenzionale e sono al centro di nuove strategie di trattamento.




Sorafenib è efficace anche per il cancro del pancreas

Nelle loro test su cellule tumorali e topi, i ricercatori hanno dimostrato che sorafenib inibisce le proprietà tipiche delle cellule staminali tumorali di tumori del pancreas e la crescita del tumore notevolmente ridotto. Tuttavia, questo effetto è durato solo per un breve tempo e dopo quattro settimane, nuove colonie di cellule staminali tumorali formata che non ha reagito a ulteriore trattamento con sorafenib. "Questa resistenza è probabilmente legato a una certa via metabolica, la via NF-kB, che viene attivato da sorafenib", ha spiegato Vanessa Rausch, un giovane ricercatore presso il dipartimento di Chirurgia presso Heidelberg University Hospital e primo autore dell'articolo.

Broccoli rafforza l'effetto di sorafenib

Ci sono sostanze naturali che bloccano proprio questo indesiderato NF-KB percorso e quindi rendere le cellule pericolose vulnerabili: le verdure della famiglia delle crocifere come broccoli e cavolfiori in possesso di un elevato contenuto di sulforafano, un composto anti-cancro. Gli esperimenti mostrano che sulforaphane impedisce l'attivazione del pathway di NF-kB da sorafenib. Il trattamento di combinazione rafforza l'effetto di sorafenib senza causare ulteriori effetti indesiderati. Il potenziale invasivo delle cellule tumorali è stato impedito - metastasi è stato completamente bloccato in esperimenti di coltura cellulare. "Partiamo dal presupposto che l'alimentazione può essere un approccio adatto per spezzare la resistenza della terapia delle cellule staminali del cancro e rendere il trattamento del tumore più efficace in tal modo," il professor Herr suggerito.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha