Nuova linea di approccio per la terapia di combinazione contro il melanoma

Maggio 17, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Un melanoma è una forma maligna di cancro della pelle ed è uno dei tipi più aggressivi di tumori c'è. Il trattamento è particolarmente difficile, perché melanomi sono solitamente resistenti a trattamenti chemioterapici convenzionali. Agnieszka Gembarska e Chris Marine (VIB/KU Leuven) hanno trovato una nuova linea di approccio in cui il trattamento di questi tumori della pelle aggressivi, vale a dire la lotta contro l'interazione tra la proteina MDM4 e p53.

La loro ricerca offre un nuovo angolo per lo sviluppo di farmaci e conferma che le terapie combinate - compresi quelli che utilizzano gli inibitori di BRAF recentemente sviluppati - contenere la promessa di un ulteriore miglioramento della risposta clinica al trattamento. Questo studio è stato pubblicato sulla rivista Nature Medicine autorevoli e sarà senza dubbio seguita con interesse da parte dell'industria farmaceutica.

Chris Marine ha detto: "I nostri risultati sono importanti su due livelli, da un punto di vista scientifico, è molto importante che siamo stati in grado di dimostrare che p53 svolge un ruolo chiave nella formazione di melanomi Tuttavia, questa ricerca offre anche prospettive per l'ottimizzazione.. le strategie di trattamento esistenti per i melanomi. L'attuale trattamento con inibitori di BRAF ha effetti positivi su quasi l'80% dei pazienti, ma molti di loro ricaduta dopo pochi mesi. Possiamo avere scoperto un modo per prevenire questa ricaduta. "




p53, MDM4 e la formazione del cancro

Chris Marine e la sua squadra ha un interesse di lunga data in p53 - una proteina soppressore del tumore master (in altre parole una proteina che contrastare la formazione di cancro). Le mutazioni nel gene p53 sono molto comuni in molti diversi tipi di cancro. Sorprendentemente, le mutazioni in p53 sono (quasi) mai visto in melanomi. Gli scienziati sospettano che i melanomi avevano trovato un modo alternativo di aggirare l'azione di p53.

Il MDM4 proteina ha un effetto negativo sull'azione di p53 ed è stato al centro scientifico degli investigatori VIB per molti anni. Agnieszka Gembarska e Chris Marine hanno ora dimostrato che il (65%) dei melanomi contengono concentrazioni molto più elevate della proteina MDM4 rispetto a quelle normali. Gli scienziati hanno trovato un modo farmacologico per inibire l'interazione tra p53 e MDM4 e sono stati quindi in grado di ripristinare l'effetto soppressivo tumore di p53 in cellule di melanoma.

Chris Marine ha detto: "Il restauro delle attività p53 nelle cellule di melanoma rende queste cellule più sensibili alla chemioterapia e inibitori di BRAF Nella nostra ricerca, siamo stati in grado di identificare MDM4 come un obiettivo molto promettente per il trattamento del melanoma, come parte di. una terapia di combinazione.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha