Nuova luce su come si formano i coaguli di sangue

Maggio 7, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Scienziati Scripps Research Institute hanno scoperto nuovi elementi del processo di coagulo-formazione del sangue. I risultati potrebbero portare a farmaci migliori per prevenire attacchi di cuore e altre condizioni coagulo legate.

Il lavoro, che è stato pubblicato dal Journal of Clinical Investigation in anticipo, edizione on line 13 giugno 2011, aiuta a stabilire un nuovo modello di formazione di coaguli.

Secondo il vecchio modello, un infortunio alla parete dei vasi sanguigni provoca cellule muscolari lisce per esporre una proteina-coagulo organizzazione chiamata fattore tissutale. "Nel nuovo modello emergente, fattore tissutale esiste sulla superficie di queste cellule muscolari lisce, nonché circolanti cellule immunitarie, ma in uno stato inattivo," detto Scripps Research Professor Wolfram Ruf. "In questo studio, abbiamo dimostrato che il recettore P2X7 superficie cellulare, che era noto per promuovere l'infiammazione quando stimolato, svolge anche un ruolo importante nel processo di formazione di coaguli attivando fattore tissutale."




Un obiettivo intrigante

Per capire meglio la formazione di coaguli, Ruf ed i suoi colleghi hanno eseguito una serie di esperimenti su cellule di topo in coltura e modelli di topi transgenici. L'indagine della squadra ha iniziato con il recettore P2X7, a causa del suo ruolo noto nella risposta infiammatoria che può portare a un'eccessiva coagulazione nella sepsi, una grave malattia in cui il sangue è sopraffatto da batteri.

Normalmente, quando le cellule sono danneggiate, rilasciano grandi quantità di molecole di immagazzinaggio di energia noto come adenosina trifosfato (ATP). Precedenti ricerche avevano suggerito che quando questo liberato ATP incontra passando cellule immunitarie, serve come un segnale di danno, stimolando i recettori P2X7 le cellule immunitarie 'e causando l'uscita di "microparticelle" espongono il fattore tissutale-coagulo promozione. Il nuovo studio ha dimostrato che l'ATP può influenzare i recettori P2X7 su entrambe le cellule immunitarie e cellule muscolari lisce.

Per confermare l'importanza del recettore P2X7 nel processo di coagulo che formano la squadra allevato topi transgenici che mancava di recettori P2X7 funzionali, e ha scoperto che questi topi P2X7-knockout non riuscirono a formare stabili coaguli di sangue arterioso, quando la parete del serbatoio è stato esposto a un coagulo sostanze che inducono. È importante sottolineare che questi topi non soffriva di emorragia incontrollabile. "Questo suggerisce che i farmaci coagulo prevenzione rivolte al percorso P2X7 potrebbero non avere effetti collaterali inaccettabili", ha detto Ruf.

Negli esperimenti di cellule, la squadra ha trovato che la cascata di eventi molecolari seguenti stimolazione P2X7 altera l'attività di un enzima-tiolo rivolti nota come proteina disolfuro isomerasi (PDI), che precedenti studi di Ruf erano implicati come possibile attivatore del fattore tissutale. Nel nuovo studio, gli scienziati hanno dimostrato l'importanza di PDI in questo processo mostrando che potrebbero bloccare la formazione di coaguli in topi normali con anticorpi anti-PDI.

Targeting all'inizio del percorso coagulo di formazione bloccando il recettore P2X7 può avere effetti benefici più ampi, in quanto l'attivazione di questo recettore si verifica in un certo numero di disturbi infiammatori.

"Gli attacchi di cuore e malattie cardiovascolari sono causate da infiammazione cronica e la formazione di coaguli,", ha detto Ruf, "quindi forse P2X7 è una spiegazione importante per il legame tra infiammazione e trombosi, così come un buon obiettivo per prevenire queste condizioni."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha