Nuova proteina bersaglio maggio Advance design di HIV e cancro droga

Giugno 20, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Usando piccole molecole contenenti platino, i ricercatori della Virginia Commonwealth University Massey Cancer Center hanno creato un processo di inibire una classe di proteine ​​importanti in HIV e il cancro.

I risultati possono aiutare i ricercatori a sviluppare nuovi farmaci per combattere l'HIV o il cancro in modo selettivo il targeting proteine ​​note come le dita di zinco.

Nel 30 maggio della rivista Chemistry & Biology, ricercatori hanno riferito che una proteina zinc finger, noto come HIV NCp7, può essere inibita quando viene esposto ad un complesso di platino. Essi hanno osservato che quando la proteina HIV NCp7 interagisce con platino, la porzione di zinco della molecola viene espulsa dalla catena proteica. Ciò causa la proteina a perdere la sua struttura terziaria o forma complessiva. Per queste molecole, forma è una proprietà importante che permette alla proteina di svolgere alcune funzioni biologiche.




Il processo, dislocamento sito attivo, coinvolto progettazione di un farmaco platino con maggiore affinità per la proteina peptide backbone, eliminando così lo zinco dal suo sito attivo.

Nel caso specifico discusso nel documento, la proteina HIV NCp7 è responsabile della proliferazione del virus HIV. Se i ricercatori in grado di inibire l'azione di questa proteina zinc finger, possono fermare la diffusione del virus.

"Quando puntiamo virus specifici con la droga, nel corso del tempo i pazienti possono diventare resistenti al trattamento e il farmaco diventa inefficace. Pertanto, i processi biologici nuovi e proteine ​​sono gli obiettivi interessanti per lo sviluppo di farmaci antivirali," ha detto l'autore Nicholas Farrell, Ph.D., professore e presidente del Dipartimento di Chimica presso VCU e uno scienziato membro con il VCU Massey Cancer Center.

Secondo Farrell, questi risultati dello studio possono un giorno anche essere applicati al targeting selettiva delle dita di zinco coinvolti nei processi biologici responsabili della diffusione del cancro. Applicando il concetto di sviluppo di farmaci antitumorali, i ricercatori sperano di progettare agenti clinici più specifici con ridotti effetti collaterali rispetto al molto utile, ma tossici, cisplatino e congeneri.

Questo lavoro è stato sostenuto da un finanziamento della National Science Foundation e l'American Cancer Society.

I ricercatori dei dipartimenti VCU di chimica e biochimica, e l'Istituto VCU per la biologia strutturale e Drug Discovery collaborato su questa ricerca. I ricercatori inclusi AI Anzellotti, Ph.D., Q. Liu, Ph.D., MJ Bloemink, Ph.D., e JN Scarsdale, Ph.D., che è anche affiliato con Massey Cancer Center.

Circa il VCU Massey Cancer Center: Il VCU Massey Cancer Center, uno dei 61 istituti di ricerca del National Cancer Institute-designato, è il punto focale della VCU per la ricerca di base e clinica sul cancro, l'educazione, la prevenzione e l'assistenza sanitaria del cancro. Dal 1975, Massey ha servito come un centro riconosciuto a livello internazionale di eccellenza. I suoi 175 medici e ricercatori sono dedicati al miglioramento della qualità della vita umana attraverso lo sviluppo di mezzi efficaci per prevenire, controllare e, infine, per curare il cancro. Visita Massey online www.massey.vcu.edu.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha