Nuova ricerca dimostra immagini aumentati di ferro nel cervello nelle prime fasi di MS

Giugno 2, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Menon e PhD candidate Matthew Quinn usato 3-Tesla risonanza magnetica (MRI) per la scansione di 22 pazienti con sindrome clinicamente isolata (CIS). Si tratta di pazienti che hanno avuto un solo attacco clinico, almeno la metà dei quali andranno a essere diagnosticata con MS. Gli altri possono avere una malattia diversa. Sono stati studiati anche Sedici controlli di età e sesso.

"Volevamo sapere se i depositi di ferro avvengono nelle prime fasi del processo, o se si tratta di qualcosa che si accumula con il tempo come la malattia progredisce", dice Menon, che detiene una Canada Research Chair in Imaging funzionale magnetica. "Abbiamo anche studiato le vene che drenano dal cervello e cercato una correlazione tra il diametro di queste vene e ferro accumulo. Uno dei motivi per fare questo, naturalmente era l'ipotesi proposta da Paolo Zamboni che se tu avessi stretto giugulare vene, questo darebbe luogo a ferro supplementare e, a sua volta causare SM. "




Gli scienziati hanno scoperto depositi di ferro nel gruppo CIS erano ben al di sopra dei valori presenti nel gruppo di controllo. La risonanza magnetica ha rivelato per la prima volta, i danni sottile materia bianca del cervello, anche in questa fase iniziale. I ricercatori hanno anche trovato alcuna correlazione tra i depositi di ferro e il diametro delle vene.

"Così, mentre il ferro nel cervello si correla con la disabilità dei soggetti, il ferro nel cervello non correlata al diametro reale delle vene giugulari. Quindi l'ipotesi Zamboni è corretta per quanto riguarda il ferro è correlata a qualche tipo di ostruzione. " Menon trovato vene ristrette nel gruppo di controllo, nonché il gruppo CIS, ed entrambi i gruppi aveva vene strette su un lato rispetto all'altro.

Menon spera questa ricerca di imaging porterà alla diagnosi precoce di SM. Si prevede di seguire i pazienti ogni quattro mesi per i prossimi due anni, per vedere retrospettivamente, ciò che caratterizza i pazienti che vanno a essere diagnosticati con SM rispetto a coloro che non lo fanno.

"Stiamo guardando un paio di approcci diversi per diagnostica tramite questa ricerca per immagini. In casi di SM sospetti -la prima volta che compaiono in clinica, se hanno una quantità abnorme di ferro nella corteccia frontale del cervello -che probabilmente un buon segno che hanno MS o di qualche altra malattia della sostanza bianca. " Questa ricerca è stata finanziata principalmente dal Canadian Institutes of Health Research.

MS è la malattia neurologica più comune che colpisce i giovani adulti, con sintomi che includono la perdita di equilibrio, disturbi del linguaggio, visione doppia, estrema stanchezza e paralisi.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha