Nuova strategia per la generazione di cellule staminali pluripotenti indotte per uso clinico è sicuro ed efficace, secondo uno studio

Aprile 23, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Una nuova tecnica per riprogrammare le cellule adulte umane potrebbero migliorare sensibilmente la sicurezza e l'efficienza di produzione di cellule staminali paziente-specifici per l'uso in una vasta gamma di applicazioni terapeutiche per riparare o sostituire tessuti danneggiati o malati, secondo una nuova ricerca.

Una descrizione di questa strategia innovativa è pubblicato sulla rivista peer-reviewed Cellular Riprogrammazione, pubblicato da Mary Ann Liebert, Inc.

Le cellule staminali offrono una grande promessa per l'uso in terapia cellulare per rigenerare specifiche popolazioni cellulari nel corpo. La capacità di derivare cellule staminali da proprio tessuto del paziente elimina il rischio che stimolano una risposta immunitaria ed essere respinto dopo il trapianto. Il processo di trasformazione di cellule somatiche adulte in una forma di cellule staminali chiamate staminali pluripotenti (iPS) cellule indotte, che sono in grado di differenziarsi in tutti e tre i tipi di cellule principali, comporta la riprogrammazione contenuti genetico della cellula. Normalmente ciò viene ottenuto utilizzando un virus per introdurre più (di solito quattro) fattori genetici, chiamati fattori di trascrizione, nelle cellule; si tratterebbe in particolare di un oncogene, che comporta il rischio di trasformazione cancerosa.




Questo nuovo metodo è stato applicato con successo per riprogrammare cellule dall'intestino umano per formare cellule iPS, come descritto nell'articolo. Questa nuova tecnica necessaria solo tre fattori di trascrizione e non oncogeni. Gli autori, Yang Li, Hongxi Zhao, Feng Lan, Andrew Lee, Liu Chen, Changsheng Lin, Yuanqing Yao, e Lingsong Li, da Università di Pechino e la Quarta Università Medica Militare, Tangdu Hospital, nella Repubblica popolare cinese, e di Stanford University School of Medicine, a Stanford, in California, ha dimostrato la pluripotenza delle cellule staminali intestinali-derivati ​​e la loro capacità di formare tipi di cellule di tutti e tre i foglietti embrionali.

"Queste osservazioni sono molto eccitante perché dimostrano che un tipo di cellula diversa può essere utilizzato quando si effettuano le cellule iPS. Inoltre, Lingsong Li ei suoi colleghi dimostrano che Nanog ha un ruolo chiave quando la riprogrammazione di queste cellule, mentre non lo fa con altri tipi di cellule . Questa differenza ci fornisce un nuovo importante opportunità di studiare i meccanismi coinvolti nella riprogrammazione, "dice il Professor Sir Ian Wilmut, OBE, FRS, FRSE, Editor-in-Chief di Cellular Riprogrammazione e direttore del Centro di Medicina Rigenerativa MRC a Edimburgo .

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha