Nuova tecnica DNA porta ad una svolta nella ricerca sul cancro infantile

Maggio 2, 2016 Admin Salute 0 4
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I ricercatori della Sahlgrenska Academy dell'Università di Göteborg, in Svezia e Karolinska Institutet hanno utilizzato una nuova tecnologia per rivelare i diversi modelli genetici di neuroblastoma, una forma aggressiva di cancro infantile. Questa scoperta può portare a significativi progressi nel trattamento di questa malattia maligna, che colpisce soprattutto i bambini piccoli.

L'articolo è stato pubblicato negli Atti della National Academy of Sciences (PNAS). Lo studio comprende 165 bambini con neuroblastoma, la maggior parte dei quali ha sviluppato la malattia prima dei cinque anni. Questi bambini sono stati monitorati per più di 20 anni da due gruppi di ricerca guidati da professori Tommy Martinsson, dell'Accademia Sahlgrenska, e Per Kogner di Karolinska Institutet.

Neuroblastoma è un tumore delle cellule nervose che ha difetti di alcuni cromosomi. Se il tumore è un difetto tipico sul cromosoma 11, è molto aggressivo e difficile da curare.




"Abbiamo scoperto che i bambini che sviluppano questo tipo di neuroblastoma sono due volte più vecchio al momento della comparsa della malattia, come i bambini che sviluppano altri tipi di neuroblastoma. Questo tipo progredisce più lentamente ed è più difficile da trattare", spiega Helena Carйn, un ricercatore presso il Dipartimento di Genetica Clinica presso l'Accademia Sahlgrenska.

Utilizzando le più recenti tecniche genetiche, i ricercatori sono riusciti ad analizzare il DNA delle cellule tumorali e identificare difetti cromosomici, consentendo l'identificazione di sottogruppi dei neuroblastomi più aggressivi. Il passo successivo è quello di identificare i loro punti deboli geneticamente al fine di sviluppare un trattamento migliore.

"Noi chiamiamo questo la medicina personalizzata, perché il trattamento si basa sul profilo genetico del paziente, o in questo caso, le cellule tumorali", spiega Tommy Martinsson, professore di genetica presso il Dipartimento di Genetica Clinica presso l'Accademia Sahlgrenska.

Per Kogner, professore di oncologia pediatrica presso il Karolinska Institutet, ribadisce che la loro scoperta consentirà ora una varietà di trattamenti su misura da sviluppare, salvare la vita di altri bambini.

"Il metodo di analisi che abbiamo utilizzato nella nostra ricerca è già in uso per la valutazione clinica di ogni tumore neuroblastoma del paese, il che significa che ora possiamo fare diagnosi più accurate", dice Helena Carйn.

Lo studio è stato condotto con il sostegno della Fondazione Childhood Cancer svedese e la Swedish Cancer Society.

Chi Neuroblastoma

Neuroblastoma è una forma di cancro che colpisce i bambini piccoli, la maggior parte dei quali sono diagnosticati prima che raggiungano il loro quinto compleanno. E 'la terza forma più comune di cancro nei bambini, dopo i tumori leucemia e cerebrali. Circa 20 bambini svedesi sono colpiti ogni anno, e il rischio di sviluppare la malattia è la stessa in tutto il mondo. Il neuroblastoma è un tumore delle cellule nervose. Appare durante la fase di sviluppo del sistema nervoso simpatico. I bambini possono avere alcun sintomo, e, talvolta, un nodulo è il primo segno della malattia notato da genitori o medici. Come il tumore cresce e si diffonde, si può premere su altri organi e sintomi causano. I trattamenti disponibili includono la chirurgia, la chemioterapia, la radioterapia, la terapia ad alte dosi in combinazione con supporto di cellule staminali, e vitamina A.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha