Nuova tecnica estende la potenza delle cellule di cancro-combattimento "in pazienti con melanoma

Giugno 1, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Come bookworms cervellotici impreparati per la alti e bassi della vita post-laurea, globuli bianchi addestrati dagli scienziati per attaccare i tumori tendono a svanire rapidamente quando iniettato in pazienti affetti da cancro. Scienziati Dana-Farber Cancer Institute, però, hanno sviluppato una tecnica che può causare tali cellule di sopravvivere in flusso sanguigno dei pazienti per oltre un anno, in alcuni casi, senza la necessità di altri trattamenti, altamente tossici, un nuovo studio mostra.

In un documento pubblicato nel 27 aprile di Science Translational Medicine, i ricercatori riportano i risultati di un piccolo, studio di fase I in cui la tecnica - una forma di "immunoterapia adottiva" - è stato testato in nove pazienti con melanoma avanzato . Dieci settimane dopo l'inizio della terapia, sette dei nove pazienti avevano più cellule tumorali caccia specializzato di quello che aveva iniziato con. Tre dei pazienti ha avuto una stabilizzazione della malattia - né avanzare né ritirata - e uno aveva restringimento di un tumore che si era diffusa al polmone. Un altro paziente ha una remissione completa, con nessun tumore visibile alla TC o PET scansioni. Oggi, a 25 mesi dopo aver ricevuto la terapia di una volta, non ha evidenza di cancro.

I risultati rappresentano la più lunga che le cellule iniettate - conosciute come cellule T anti-tumorali - hanno sempre sopportato in pazienti tumorali senza l'uso di trattamenti supplementari - trattamenti che, pur efficace, spesso hanno effetti collaterali difficili. "Lo studio dimostra che è possibile mantenere elevati livelli di cellule T anti-tumorali in pazienti per un lungo periodo di tempo, evitando le complicazioni di approcci convenzionali," dice l'autore principale dello studio, Marcus Butler, MD, di precoce del Dana-Farber Drug Development Center. "La nostra tecnica apre la strada a terapie che producono meno tossici, di lunga durata attacchi del sistema immunitario sulle cellule tumorali."




La promessa del tecnica è stata ulteriormente illustrata quando ricercatori hanno combinato con un altro trattamento. Cinque pazienti la cui malattia era progredita dopo le infusioni di cellule T sono stati trattati con ipilimumab, un farmaco che aumenta la risposta anti-tumorale delle cellule. Tre dei pazienti avevano ritiro a lungo termine dei loro tumori, e altri due avevano la loro malattia stabilizzare. I pazienti che hanno ricevuto il farmaco dopo la sperimentazione clinica completando avuto aumenti considerevoli nel numero di cellule T anti-tumorali nel sangue.

Melanoma sono stati diagnosticati in più di 68.000 americani nel 2010, secondo l'American Cancer Society, ed i numeri sono aumentati di più di 30 anni. Se rilevato e rimosso in una fase precoce, melanomi di solito può essere curata, ma una volta che la malattia si è diffusa in siti distanti, la sopravvivenza media dei pazienti è di meno di un anno. Gli scienziati stanno sviluppando una serie di approcci terapeutici innovativi per migliorare quelle quote.

Immunoterapia adottiva prevede la raccolta delle cellule T - Infezione naturale e cancro-combattenti del sistema immunitario - da un paziente e esponendoli a proteici "antigeni" si trovano solo sulle cellule tumorali. Le cellule T imparano a riconoscere gli antigeni e di attaccare le cellule tumorali che li trasportano. Tecnici trattano questi "colti" cellule T con uno stimolatore della crescita per aumentare il loro numero e poi iniettare di nuovo nel paziente, in cui ventaglio di obliterare le cellule tumorali.

In condizioni normali, le cellule T reiniettati muoiono nel giro di pochi giorni. I medici possono aumentare il loro potere stare esaurendo 'sangue di alcune cellule T regolatorie che smorzano gli antitumorali cellule T' risposta al cancro o con Interleuchina 2, che stimola la crescita delle cellule T dei pazienti. Entrambe le tecniche possono causare una serie di problemi di salute, quali nausea, febbre, debolezza muscolare, una goccia in alcuni tipi di cellule bianche del sangue, così come altri, quelli più gravi.

La tecnica sviluppata al Dana-Farber mira a ridurre questi problemi dando cellule T anti-tumorali la resistenza a perseverare nel corpo. Si tratta di una versione artificiale di cellule note come cellule presentanti l'antigene. Tali cellule si comportano come piccoli "FBI Most Wanted" poster: visualizzando antigeni delle cellule tumorali, informano il sistema immunitario che il cancro è presente e deve essere eliminata. Scienziati Dana-Farber progettati cellule presentanti l'antigene per produrre una molecola chiave, nota come CD83, che assicura che le cellule T persistono per un lungo periodo di tempo. Hanno anche usato Interleuchina 15 per educare le cellule T di essere sopravvissuti. Queste cellule T istruiti, conosciute come cellule di memoria, usano la loro "conoscenza" di antigeni tumorali per prepararli a lanciare una rapida, potente attacco sulle cellule tumorali.

Esami dei partecipanti allo studio di follow-up hanno dimostrato che i livelli ematici di linfociti T anti-tumorali istruiti è rimasta elevata molti mesi dopo il trattamento e riuniti all'interno dei tumori melanoma. Osservando come funzionano le cellule, i ricercatori hanno confermato che erano effettivamente celle di memoria - e quindi i discendenti di quelli che erano stati educati in laboratorio - non addestrati cellule T che avevano ancora incontrato antigeni delle cellule tumorali.

I ricercatori hanno trovato che i pazienti con i più alti livelli di post-trattamento di cellule T anti-tumorali non hanno necessariamente la cavano meglio di quelli con i livelli più bassi. Questo non è stato sorprendente, dicono, perché molti tumori hanno sviluppato la capacità di smorzare un attacco di cellule T.

Come uno studio di fase I, lo studio era principalmente di sicurezza della tecnica e con la sua capacità di produrre durevoli cellule T anti-tumorale in pazienti. I risultati sorprendenti nel paziente che è libero-cancro due anni dopo il completamento della terapia erano inattesi, dicono gli autori, ma offrono un assaggio di efficacia della tecnica quando raffinata e in combinazione con altri agenti.

"Il nostro prossimo passo sarà quello di studiare questa tecnica in combinazione con altre terapie che possono aumentare il numero e l'efficacia di queste cellule T di memoria", dice l'autore senior dello studio, Naoto Hirano, MD, PhD, del Dana-Farber e il Cancer Ontario Institute di Toronto. "Saremo iniziando una serie di studi clinici per imparare quali combinazioni funzionano meglio in cui i pazienti."

Lo studio è stato finanziato da sovvenzioni dal National Institutes of Health, l'immunoterapia Fund 1, il Lindner Fondo S. Craig per la Ricerca sul Cancro, la Fondazione Rudolf E. Rupert for Cancer Research, Cancer Research Institute/Ludwig Institute for Cancer Research Cancer Vaccine Collaborative Friends of the Cancer Institute Dana-Farber, il Programma Dunkin 'Donuts Rising Stars, e la Società Americana di Ematologia Scholar.

Le cellule T sono state generate a Dana-Farber Connell e O'Reilly Famiglie cellulare Manipolazione Nucleo Fondo. Lo studio e l'analisi scientifica è stata condotta nel laboratorio di Lee Nadler, MD, vice presidente senior di Medicina Sperimentale a Dana-Farber.

I co-autori dello studio sono Matteo Milstein, Mary Mooney, Genita Metzler, Andrew Murray, Alla Berezovskaya, Linda Drury, Lisa Brennan, RN, BSN, Marisa Flavin, Donna Neuberg, ScD, e Kristen Stevenson, Dana-Farber; Philip Friedlander, MD, Makito Tanaka, PhD, Osamu Imataki, PhD, Stephen Hodi, MD, Martin Mihm, MD, e Lee Nadler, MD, Dana-Farber e Brigham and Women Hospital; Elsa Velazquez, MD, Brigham and Women e di Tufts University School of Medicine; Michael Jaklitsch, MD, e Sara Russell, MD, Brigham and Women di; e Donald Lawrence, MD, Massachusetts General Hospital.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha