Nuova tecnica rivela sia il numero genica e proteica contemporaneamente

Maggio 21, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I ricercatori hanno scoperto un metodo per la visualizzazione simultanea numero genica e proteica in cellule singole. La tecnica di microscopia a fluorescenza potrebbe consentire un'analisi dettagliata del rapporto tra stato del gene ed espressione della corrispondente proteina nelle cellule e nei tessuti, e portare una più chiara comprensione del cancro e di altre malattie complesse, secondo i ricercatori che hanno condotto lo studio.

La nuova tecnica è chiamata in situ fluorescente dosaggio proteina gene. Esso combina fluorescente tradizionale ibridazione in situ (FISH) con il test in situ legatura di prossimità, che è in grado di risolvere molecole proteiche individuali.

"A mia conoscenza, questa è la prima tecnica che ci permette di affrontare contemporaneamente l'attività dei geni e l'espressione della proteina corrispondente nelle stesse cellule," dice il co-investigatore principale Dr. Arnab Chakravarti, sedia e professore di radiazione oncologia e co-direttore del Brain Tumor Program presso la Ohio State University Comprehensive Cancer Center - Arthur G. James Cancer Hospital e Richard J. Solove Research Institute (OSUCCC - James).




"La capacità di risolvere gene e proteina-espressione cambia attraverso un tumore potrebbe aiutarci a capire che cosa spinge il comportamento del tumore globale", dice Chakravarti

Il nuovo test è descritto nel numero di agosto della rivista Neuro-Oncology. Per questo studio, ricercatore principale Dr. Markus Bredel, professore associato presso l'Università di Alabama Birmingham, e un associato di oncologia di radiazione aggiunto professore al OSUCCC - James, insieme a Chakravarti e loro collaboratori prima analizzati cellule tumorali di glioblastoma umano fissi, quindi incluso in paraffina glioblastoma umano. In entrambi i casi, i ricercatori analizzati per sovraespressione di una forma mutante del gene del recettore del fattore di crescita epidermico, EGFRvIII, e livelli della sua proteina troncata in glioblastoma.

"Questo metodo ha il potenziale per eseguire un'analisi dettagliata del rapporto tra stato del gene del cancro e di espressione delle proteine ​​corrispondenti in cellule e tessuti", dice Bredel. "Abbiamo dimostrato che la fluorescenza in situ metodologia gene assay proteina è in grado di risolvere modelli gene del cancro e proteine ​​contemporaneamente su base cella per cella, che è particolarmente importante nelle malattie eterogenee tali tumori."

Le implicazioni del saggio sono i seguenti:

  • E 'particolarmente rilevante per la ricerca sul cancro a causa del ruolo di regolazione epigenetica e posttranscriptional.
  • La capacità di correlare gene e informazioni proteine ​​nelle stesse cellule potrebbe aumentare l'affidabilità degli schermi biomarker.
  • Potrebbe aiutare a prendere decisioni terapeutiche quando lo screening per il solo gene o dei rendimenti proteine ​​risultati indeterminati.
  • Può essere applicato agli studi gene-trasfezione che utilizzano modelli 'knock-in "per studiare gli effetti del numero gene sull'espressione della proteina.

"Crediamo che questo saggio è ampiamente applicabile per malattia oriented e cell- e ricerca molecolare-biologia", dice Chakravarti.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha