Nuova tecnica Staging potrebbe risparmiare vesciche nel cancro della vescica Alcuni pazienti

Aprile 29, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Patologi riportano risultati incoraggianti da una nuova tecnica per aumentare la precisione della messa in scena tumori della vescica che potrebbero ridurre la necessità di rimuovere le vesciche da alcuni pazienti.

La tecnica viene eseguita da patologi prima dell'intervento chirurgico. Si può confermare che in taluni casi, i tumori sono in una fase abbastanza presto in modo che il cancro può essere trattata senza rimuovere la vescica.

In uno studio di campioni di cancro della vescica 70, la tecnica era 95,2 per cento accurata, Dr. Gladell Paner della Loyola University Health System ha segnalato in una riunione degli Stati Uniti e del Canada Academy of Pathology riunione annuale a Boston.




L'American Cancer Society stima che ci sono stati circa 69.000 nuovi casi di cancro alla vescica negli Stati Uniti lo scorso anno, e circa 14.000 persone sono morte della malattia.

Ci sono cinque fasi del cancro alla vescica, che vanno dalla fase 0 (prima) alla fase 4 (più avanzato). Fase 0 e Stage 1 tumori generalmente non richiedono la rimozione della vescica. Stage 2 e soprattutto richiedono tipicamente la rimozione di una parte o l'intera vescica.

Nella fase 0 e Stage 1, il tumore è confinato alla superficie della vescica, o appena sotto la superficie. Nella fase 2, il tumore è penetrato fino allo strato muscolare profondo. Ma in alcuni casi, Stage 2 cancro può apparire come Fase 1. Il motivo è che uno strato di muscolo in prossimità della superficie può apparire come lo strato muscolare profondo. Tale errore può comportare vescica essere inutilmente rimosso. In ben il 4 per cento delle biopsie, è estremamente difficile distinguere tra la fase 1 e la fase 2 cancro, Paner detto.

Nella nuova tecnica, sviluppata da Paner, il campione è esposto a un anticorpo chiamato smoothelin. Smoothelin reagisce fortemente con muscolare profondo, e questa reazione si presenta come una macchia se visto al microscopio. Per contro, smoothelin non reagisce o lasciare macchie sul muscolo vicino alla superficie.

"L'obiettivo è quello di evitare il potenziale errore di chiamare uno Stage tumore 2 quando in realtà è Stage 1," Paner detto. Paner è un assistente professore presso il Dipartimento di Patologia alla Loyola University Chicago Stritch School of Medicine.

Nello studio di Paner, la tecnica identificato correttamente 97,9 per cento dei campioni che avevano muscolare profonda e 95,2 per cento dei campioni che non hanno muscolare profondo.

"Questi risultati sono molto incoraggianti", ha detto Paner. "Tuttavia, abbiamo ancora bisogno di essere prudenti. La tecnica deve essere studiato ulteriormente."

Nel corso della riunione USCAP, Paner e altri ricercatori Loyola sono autori di piombo di 16 abstracts di studio e co-autori di altri nove abstract.

L'incontro USCAP è il più grande raduno al mondo di medico-patologi. Ricercatori provenienti da oltre 430 scuole di medicina e università di tutto il mondo presenteranno circa 2.800 abstract dello studio. Loyola è tra i primi 20 centri del numero di abstracts prima-autore. Tutti gli abstract subiscono un cieco, processo di peer-reviewed.

"L'istituto ha lavorato duramente per sostenere e generare questi importanti studi che contribuiranno a far avanzare la specialità di patologia e medicina in generale," USCAP vice presidente esecutivo Dr. Fred Silva ha scritto in una lettera al Dr. Eva Wojcik, presidente del Dipartimento di Patologia, Loyola University Chicago Stritch School of Medicine.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha