Nuova tecnologia possono predire Heart Attack In Attesa

Maggio 5, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Una nuova tecnologia di imaging potrebbe essere la chiave non solo per fermare gli attacchi di cuore nelle loro tracce, ma anche impedendo loro per sempre si verificano. Per la prima volta, i ricercatori della Mount Sinai School of Medicine hanno dimostrato l'utilizzo multi-detector tomografia computerizzata (CT) per immagini con un mezzo di contrasto romanzo sa come N1177 può rilevare pericoloso, la placca ad alto rischio che causano infarto e ictus. I risultati, pubblicati nel numero di maggio di Nature Medicine e disponibile online l'8 aprile possono aiutare i medici la diagnosi di un attacco di cuore prima che si verifichi l'attacco.

Placche ad alto rischio è caratterizzata dalla loro struttura cellulare e biologica. Placche ad alto rischio ricco di macrofagi o cellule può rompersi, provocando infine un attacco di cuore o ictus. L'identificazione precoce della placca alto rischio nelle arterie coronarie può essere utile per prevenire eventi cardiaci, ma un ostacolo importante nella rilevazione della placca alto rischio è la mancanza di una modalità di imaging che permette ai medici di vedere la composizione della placca pericoloso, spiega l'autore dello studio Zahi A . Fayad, PhD, FAHA, FACC, Professore di Radiologia e Medicina (Cardiologia) e direttore del Translational e Molecular Imaging Institute al Mount Sinai School of Medicine. "TC coronarica ha avanzato la diagnosi e la prognosi di malattie del cuore," dice il Dott Fayad. "Ma, cosa succede se abbiamo avuto la possibilità di prevenire un attacco di cuore accada? Questa modalità può permetterci di fare proprio questo."

Un team di ricercatori guidato dal dottor Fayad testato un mezzo di contrasto iodato nanoparticelle chiamato N1177 per la rilevazione dei macrofagi in un modello animale con 64-slice CT. Placche ad alto rischio in questo modello animale conteneva alti livelli di macrofagi che sono simili per dimensioni e contenuti placche coronariche umane. I ricercatori hanno confrontato la valorizzazione del ricco macrofagi della placca dopo l'iniezione di N1177 e un agente di contrasto TC convenzionale. La valorizzazione del ricco placca macrofagi dopo l'iniezione di N1177 era significativamente più elevata e specifica all'interno della parete del vaso che dopo l'iniezione del mezzo di contrasto TC convenzionale.




"Siamo rimasti stupiti in questi risultati. L'introduzione di N1177 ci permette per la prima volta a guardare direttamente le arterie coronarie e individuare questi pericolosi, infarto causando la placca", ha detto il dottor Fayad.

"N1177 aveva progredito con successo attraverso la fase 1 studi clinici per l'impiego come agente stadiazione del cancro", ha detto Don Skerrett, chief executive officer di NanoScan Imaging, LLC, e fornitore di N1177. "Le proprietà uniche di N1177 rendono un agente versatile con una vasta gamma di applicazioni, tra cui:. La somministrazione per via endovenosa per la valutazione di aterosclerosi e di identificazione delle placche vulnerabili, consegna inalazione per migliorare la stadiazione del cancro del polmone e la consegna per via sottocutanea per valutare l'estensione cancerose nei linfonodi"

I ricercatori Mount Sinai credere anche questo sviluppo può avere ampia implicazione clinica. "CT N1177-enhanced sarà utile per la diagnosi e la prognosi di stati patologici. In futuro, questa tecnologia potrebbe consentire la presa di mira di macrofagi a dispensare specificamente agenti terapeutici al tessuto della malattia."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha