Nuova terapia allunga la vita dei pazienti affetti da carcinoma prostatico

Maggio 4, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Pazienti affetti da cancro alla prostata con tumori avanzati che si sono diffuse alle ossa hanno una scarsa possibilità di sopravvivere. I pazienti con la malattia possono ora vivere più a lungo con una nuova linea di terapia con radioisotopi, dicono i ricercatori della Society of Nuclear Medicine 2012 Annual Meeting.

I systemis scheletriche il numero uno del sito metastatico nei pazienti con carcinoma della prostata. Le metastasi ossee si verificano quando il tumore primario viene trasmessa attraverso il sangue e si sviluppa nella bone.This è uno studio di fase III per la terapia con radioisotopi Radio-223 cloruro, o Ra-223, che cerca le metastasi ossee con particelle alfa molto potenti che sono mortale per i tumori. Il farmaco potente ha una breve serie di penetrazione di particelle alfa, risparmiando i tessuti sani circostanti e del midollo osseo essenziale. Esso viene inizialmente studiata per il trattamento del cancro della prostata resistente alla castrazione, una forma in fase avanzata di cancro che è tipicamente caratterizzata da ampi metastasi scheletriche che sono resistenti al trattamento.

"Questo è uno studio cardine di un nuovo trattamento che potenzialmente offre un miglior standard di cura per i pazienti con tumore avanzato della prostata", spiega Val Lewington, professore di medicina nucleare terapeutica clinica al College del re e Guy e St Thomas 'Hospital di Londra, Regno Regno. "Radium-223 offre un nuovo approccio per il trattamento delle metastasi ossee. Tratta sistemicamente più siti di malattia simultaneamente e di solito è molto ben tollerato. Effetti indesiderati gravi sono insoliti, e il rischio di soppressione del midollo osseo è bassa anche in pazienti che sono stati pesantemente pretrattati con chemioterapia. "




Secondo l'US National Cancer Institute, 241.740 nuovi casi di cancro alla prostata dovrebbero essere diagnosticati e 28.170 di morire dalla malattia di quest'anno negli Stati Uniti. Negli ultimi 25 anni, molti farmaci osso mirati sono stati sviluppati per curare la malattia, ma hanno più di un effetto palliativo, il trattamento del dolore, ma non necessariamente prolungare la vita dei pazienti.

Gli uomini con carcinoma della prostata resistente alla castrazione vivono generalmente tre a cinque anni dopo la diagnosi. Questo studio in doppio cieco e randomizzato è stato in grado di dimostrare che i 921 pazienti trattati sia con Ra-223 o un placebo, i pazienti che hanno ricevuto il farmaco hanno vissuto una media di tre mesi in più. La terapia è stata somministrata in sei iniezioni a intervalli di quattro settimane. Oltre alla sopravvivenza prolungata, quelli trattati con Ra-223 anche sperimentato insorgenza ritardata di complicanze a causa di metastasi ossee. Monitoraggio della terapia è reso possibile con le tecniche di imaging molecolare chiamato la scintigrafia e la tomografia ad emissione di positroni, che forniscono informazioni sui processi biologici, compresi quelli coinvolti nei tumori cancerosi.

Un programma di accesso allargato è già in corso negli Stati Uniti e un programma simile è prevista l'apertura in Europa nel 2012. Ulteriori studi clinici sono anche essere considerati. Approvazione regolamentare formale sarà ricercata in metà del 2012 sia negli Stati Uniti e in Europa.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha