Nuova terapia del cancro promettente utilizza molecolare 'Trash Man' di sfruttare una difesa comune cancro

Aprile 15, 2016 Admin Salute 0 6
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Mentre molti scienziati stanno cercando di prevenire l'insorgenza di un meccanismo di difesa del cancro nota come autofagia, i ricercatori della Virginia Commonwealth University Massey Cancer Center stanno sfruttando in una nuova terapia che fa sì che il processo per culminare nella morte cellulare, piuttosto che di sopravvivenza. La nuova strategia di trattamento mira la proteina p62, che è spesso definito come il "Trash Man" per il suo ruolo nello smercio proteine ​​cellulari indesiderate durante l'autofagia. I risultati di esperimenti preclinici suggeriscono che questo approccio di trattamento sperimentale potrebbe essere particolarmente efficace contro il mieloma multiplo e potenzialmente altre forme di tumori del sangue.

Terapie tumorali proteine ​​indesiderati si accumulano nelle cellule tumorali, che possono scatenare una forma di suicidio cellulare noto come apoptosi. Per sopravvivere, le cellule abbattere le proteine ​​in eccesso attraverso l'autofagia, da un termine greco che significa "self mangiare." In uno studio recentemente pubblicato sulla rivista Biologia Molecolare e Cellulare, gli scienziati hanno indotto l'autofagia utilizzando il farmaco obatoclax antitumorale e contemporaneamente bloccando la produzione di p62 utilizzando un farmaco noto come chinasi ciclina-dipendente (CDK) inibitore. Diversi esperimenti su modelli animali e cellule del mieloma multiplo in coltura hanno dimostrato che p62 blocco interrotto autofagia e uccise molte più cellule tumorali di amministrare gli agenti anti-cancro da solo.

"Terapie che sono progettati per bloccare le prime fasi di autofagia non offrono la possibilità di sfruttare i suoi effetti potenzialmente letali", dice Steven Grant, MD, Shirley Carter Olsson e Sture Gordon Olsson Sedia in Cancer Research, direttore associato per la ricerca e il programma traslazionale co-leader del Developmental Therapeutics a VCU Massey Cancer Center. "La nostra strategia si autofagia da un processo di protezione in uno tossico, e questi risultati suggeriscono che potrebbe aumentare l'efficacia di una varietà di terapie antitumorali che inducono autofagia."




Fondamentale per il successo di questa terapia è Bik, una proteina che svolge un ruolo significativo nel governo morte cellulare e la sopravvivenza. Durante trattamenti contro il cancro, Bik si accumula nelle cellule tumorali fino a che innesca l'apoptosi. Normalmente, le cellule tumorali sarebbero indurre l'autofagia e p62 potrebbero eliminare le cellule di Bik caricando le proteine ​​in camere di degradazione noti come auotophagosomes per lo smaltimento. Tuttavia, bloccando risultati di produzione p62 in una forma inefficiente dell'autofagia e l'accumulo di Bik causa infine le cellule tumorali per apoptosi.

Questa ricerca si basa su più di un decennio di lavoro da parte dei membri del laboratorio di Grant che indagano nuove strategie di trattamento e terapie di combinazione che uccidono selettivamente mieloma multiplo e di altre cellule tumorali nel sangue. La tecnologia nel suo studio è stato reso disponibile su licenza attraverso l'Ufficio VCU di ricerca.

"Stiamo lavorando per identificare inibitori CDK aggiuntivi che possono essere utilizzati per interrompere l'autofagia", dice Grant. "L'obiettivo finale sarà quello di tradurre i risultati ottenuti in un trial clinico per testare la terapia nei pazienti con vari tumori del sangue."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha