Nuova, trattamento più efficace per la sindrome da shock tossico

Maggio 4, 2016 Admin Salute 0 6
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I ricercatori dell'Università del Minnesota e l'Università dell'Illinois a Urbana-Champaign hanno sviluppato una nuova terapia che neutralizza la sindrome Shock Tossico (TSS) in modo più efficace di altri trattamenti.

Sindrome da shock tossico è una rara, un'infezione batterica pericolo di vita che può causare insufficienza multi-organo e morte. Una delle principali cause della malattia è un superantigene chiamato stafilococco enterotossina B (SEB), che è prodotto da batteri Staphylococcus aureus. SEB lega ai linfociti T nel corpo causando il rilascio di citochine, con conseguente caduta di pressione sanguigna drammatica visto in TSS.

Attualmente, TSS può essere trattata con antibiotici per uccidere i batteri e gli anticorpi per neutralizzare SEB. Ma, come pubblicato, del 21 maggio 2007 numero di Nature Medicine, gli scienziati hanno progettato una nuova molecola ad alta affinità conosciuto come V-beta, che blocca la capacità di SEB di legarsi a cellule T. Con il targeting prime fasi della insorgenza della malattia, V-beta neutralizza SEB a una velocità 2000 volte più efficace del trattamento tipica anticorpo.




"Lo sviluppo e l'efficacia di V-beta in modelli animali è un avanzamento molto significativo nel trattamento delle malattie infettive", ha detto Patrick Schlievert, Ph.D., co-autore dello studio e professore di microbiologia presso l'Università del Minnesota Medical School. "Rappresenta un semplice prodotto, potenziale trattamento per le malattie causate da SEB e altri superantigeni associati con TSS."

Schlievert e collega Marnie Peterson, Pharm.D., Ph.D., co-autore e assistente professore presso l'Università del Minnesota College of Pharmacy Dipartimento di Farmacologia Clinica e Sperimentale, hanno studiato gli effetti del V-beta su SEB in modelli di coniglio. Il trattamento di conigli con SEB ha avuto successo quando somministrato V-beta seguente insorgenza della malattia, dopo SEB aveva causato febbre alta e sintomi di TSS, e dopo conigli erano stati esposti a SEB su base continua.

"Non solo è SEB una delle principali cause di sindrome da shock tossico, ma anche è considerata una potenziale arma biologica", ha spiegato Schlievert. "Con questo in mente, la piccola quantità di V-beta necessaria per SEB neutralizzazione rende questa una scoperta veramente significativo e la terapia utile."

Circa 3 su 100.000 persone avranno TSS annualmente. Inoltre, quasi 35.000 persone muoiono ogni anno per infezioni post influenza, che è spesso causato da TSS o polmonite. Sintomi di TSS includono febbre alta, bassa pressione sanguigna, vomito e diarrea, e un rash che sembra simile a scottature. Mentre l'infezione si verifica spesso nelle donne mestruate ed è associato con l'uso di tamponi superassorbenti e elementi contraccettivi, può colpire anche uomini, bambini e donne in postmenopausa, soprattutto dopo infezioni virali respiratorie. Altri fattori di rischio includono ferite della pelle e la chirurgia.

Questo studio è stato sostenuto dal National Institutes of Health.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha