Nuove linee guida 2010 European Resuscitation Council pubblicati

Maggio 29, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Elsevier annuncia la pubblicazione delle European Resuscitation Council 2010 (ERC) Linee guida sulla rivista Rianimazione. Queste linee guida si basano su una vasta rassegna internazionale di tutta la scienza di supporto rianimazione cardiopolmonare (CPR), 2010 Consensus Internazionale sulla CPR Science, che è anche pubblicato in questo numero di Rianimazione. Quest'anno è il 50 ° anniversario della CPR.

In tutta Europa, ogni anno, circa 500.000 persone hanno un arresto cardiaco extraospedaliero improvvisa. Meno del 10% di queste sopravviverà. Se un passante si impegna CPR, la possibilità di un arresto cardiaco vittima superstite è aumentata di circa 2,5 volte. Attualmente, CPR è dato da un astante solo in circa il 25-30% degli arresti cardiaci. CPR standard include la compressione del torace e dando bocca-a-bocca respirazione (respirazione artificiale).

Recenti evidenze indicano che in molti casi che le compressioni toraciche solo ('compressione solo CPR') ha lo stesso beneficio come CPR standard. Le nuove linee guida ERC sottolineano che se uno spettatore vede qualcuno crollo improvviso, e se non rispondono e non respira normalmente, l'astante dovrebbe iniziare le compressioni toraciche spingendo verso il basso di almeno 5 cm al centro del petto ad una velocità di almeno 100 compressioni per minuto. Se l'astante è addestrato in CPR standard e sono fiducioso e disposti a fornire la respirazione artificiale, dopo aver dato 30 compressioni toraciche devono dare due ventilazioni di soccorso seguiti da altri 30 compressioni toraciche. CPR è proseguita con la compressione di rapporto di 30 respirazione: 2. Il passante che è inesperto in CPR dovrebbe almeno dare compressioni toraciche continuo ('difficile premere e veloce') fino all'arrivo dell'ambulanza: 'qualsiasi CPR è meglio di nessun CPR'.




Le linee guida ERC indicano che se un dispatcher un'ambulanza fornisce consulenza telefonica di un passante su come fare CPR, dovrebbero essere detto di fare la compressione solo CPR. Recenti evidenze confermano che questo approccio salverà più vite che se il dispatcher include consigli sulla respirazione di soccorso. Jerry Nolan, l'Editor-in-Chief di Rianimazione, afferma che "l'80% degli arresti cardiaci si verificano al di fuori dell'ospedale accadere in casa - il dispatcher dare consigli telefono sulla fornitura di CPR è probabile che sia parlare con il parente della vittima."

Le linee guida ERC nell'ultimo numero di Rianimazione includono consigli dettagliati per gli operatori sanitari su come trattare l'arresto cardiaco e su come continuare a trattare il paziente dopo che il cuore è stato riavviato. In molti casi, questo includerà raffreddamento del paziente (ipotermia terapeutica) per 24 ore - questo è stato dimostrato di aumentare la possibilità di sopravvivenza.

Le ultime linee guida ERC sono stati pubblicati nel 2005; negli orientamenti del 2010, sono state apportate modifiche solo se suffragate da prove scientifiche o se la modifica semplifica il processo di rianimazione.

Le linee guida ERC 2010 e il consenso internazionale sulla CPR Science possono essere scaricati da http://www.sciencedirect.com/science/journal/03009572 o http://www.erc.edu.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha