Nuove scoperte sui test non invasivo per il cancro del pancreas

Marzo 31, 2016 Admin Salute 0 6
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Il tumore al pancreas è uno dei tassi di mortalità più elevati di qualsiasi dei principali tumori, e del-43.000 più americani diagnosticati con questa malattia ogni anno, oltre il 94 per cento muore entro cinque anni dalla diagnosi. Uno dei motivi per questo alto numero di morti è la mancanza di strumenti di screening efficaci per contrarre la malattia precoce. Ora, in uno sforzo per cercare di avere il sopravvento su questa forma mortale di cancro, i ricercatori della Mayo Clinic ritengono di aver trovato un nuovo modo per testare il cancro del pancreas, con il test del DNA di campioni di feci dei pazienti.

La ricerca è stata presentata alla Digestive Disease Week Conference 2011, tenutasi 7-10 maggio a Chicago.

"Sappiamo con cancro al colon che possiamo rilevare alcuni firme molecolari di tumori e di pre-cancro, e noi eravamo interessati a cercare di determinare se potevamo fare la stessa cosa, in particolare con un esame delle feci, per il cancro del pancreas", spiega John Kisiel , MD, Mayo Clinic gastroenterologo, che ha presentato i risultati dello studio.




Lo studio si è concentrato sulla rilevazione metilazioni in campioni di feci di 127 pazienti, 60 con diagnosi di cancro al pancreas e 67 che non sono stati diagnosticati con cancro. La metilazione è un tipo di modifica DNA fortemente associata con tumori e pre-cancerose. Il team di ricerca ha voluto verificare se potevano affidabile rilevare tutti i tipi di geni metilato nei campioni di feci di quelli del gruppo di studio che era già stato diagnosticato un cancro al pancreas.

"Abbiamo scoperto che un marcatore è stato rilevato in modo affidabile sia in campioni di tessuto e nelle feci dei pazienti affetti da cancro del pancreas, e che confrontato favorevolmente con un altro tipo di marker - la mutazione di un gene chiamato KRAS," dice il Dott Kisiel. "Quando abbiamo guardato quei due marcatori insieme, la precisione di entrambi i markers era significativamente migliore rispetto alla sola o pennarello." Nel complesso, il marcatore metilata (chiamato BMP3) ei geni KRAS mutato sono stati rilevati nel 70 per cento di quelli in studio che aveva il cancro al pancreas.

Lo screening rilevato marcatori indipendentemente dalla fase del cancro o la posizione del cancro nel pancreas. Questi risultati possono portare a più diagnosi precoce del cancro al pancreas, che potrebbe aumentare in modo significativo il tasso di sopravvivenza per coloro che hanno la malattia. I test delle feci sono anche non invasiva, e campioni possono essere raccolti dai pazienti a casa e inviati al medico, senza un ufficio o clinica visita.

In ultima analisi, i ricercatori sperano di ampliare questo studio iniziale per creare proiezioni feci efficaci per tutti i tumori che colpiscono il tratto gastrointestinale. "Siamo ora in grado di rilevare in modo affidabile un marcatore di metilazione nelle feci che sappiamo è presente in curabile di cancro stadio e marcatori simili sono stati trovati in pre-cancro," dice il Dott Kisiel. "Questo sta a noi portare a cercare di testare ulteriori campioni tumorali di pazienti per ulteriori marker diagnostici di questo tipo in modo da poter sviluppare un panel di marcatori in grado di coprire tutti i tipi di cancro e pre-tumori attraverso il tratto gastrointestinale."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha