Nuovi dati provenienti da studi sostegnhi caso per l'utilizzo di antagonisti dell'aldosterone nell'insufficienza cardiaca

Giugno 2, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Circa 5 milioni di persone negli Stati Uniti vivono con insufficienza cardiaca, una condizione in cui il cuore non riesce a pompare sangue in tutto il corpo in modo efficace. Le cause ei tipi di scompenso cardiaco variano notevolmente, e il trattamento devono essere adattati ad ogni paziente. In alcuni casi, i medici prescrivono una classe di farmaci chiamati diuretici antagonisti dell'aldosterone. Tuttavia, questi diuretici possono causare pericolosamente alti livelli di potassio nel sangue (iperkaliemia) di alcuni pazienti, mettendoli a rischio di morte cardiaca improvvisa. Pertanto, è fondamentale che i medici pesano i rischi ei benefici della prescrizione antagonisti dell'aldosterone per i loro pazienti con insufficienza cardiaca.

Per aiutare i medici a prendere le decisioni in materia di questi farmaci, Bertram Pitt, MD, professore di medicina interna presso l'Università del Michigan School of Medicine, esaminerà i dati provenienti da tre studi importanti durante la sua presentazione al 7 ° Simposio Internazionale sulla aldosterone e ENaC/Degenerin Famiglia di canali ionici, che si terrà 18-22 Settembre a Pacific Grove, in California. La presentazione è intitolato, "possibile ruolo futuro di mineralcorticoidi blocco del recettore in pazienti con insufficienza cardiaca." L'incontro è promosso dalla American Physiological Society.

Dr. Pitt sarà anche illustrerà uno studio in corso che farà luce su possibili usi futuri di antagonisti dell'aldosterone, nonché discutere di un composto attualmente in Fase II di sviluppo clinico che è stato progettato per prevenire o trattare iperkaliemia.




EFESO e risultati EMPHASIS-HF

Due studi per i quali Dr. Pitt era un investigatore hanno mostrato che gli antagonisti dell'aldosterone riducono la mortalità in persone con sintomi diversi. Nel 2003, la mancata efficacia Eplerenone Post-infarto miocardico acuto di cuore e di sopravvivenza (Efeso) studio hanno dimostrato che il trattamento con eplerenone abbassato il rischio di mortalità cardiovascolare e complicanze cardiovascolari del 13% nelle persone con sistolica ventricolare sinistra (Camera bassa) e la disfunzione cardiaca dopo un attacco di cuore.

Nel 2010, l'Eplerenone nei pazienti lievi Ricovero e Survival Study in Heart Failure (ENFASI-HF) lo studio ha rivelato beneficio del farmaco in una popolazione più ampia, vale a dire, i pazienti con insufficienza cardiaca sistolica cronica e sintomi lievi. C'è stata una riduzione del 24% nella morte cardiovascolare e di una riduzione del 42% in ospedalizzazione per insufficienza cardiaca nei pazienti che hanno preso il farmaco rispetto a quelli che non hanno.

"Questi risultati dove travolgente", ha detto il dottor Pitt, notando che i benefici erano così chiaro che i processi si sono fermati presto nei paesi in cui il farmaco era già sul mercato.

Lo studio è proseguito per altri 10 mesi in paesi in cui Eplerenone non era disponibile, fornendo così ulteriori dati che il Dr. Pitt ha detto rafforza i risultati precedenti. Inoltre, un nuovo sub-analisi dello studio ha mostrato riduzioni morte e di ospedalizzazione in cinque diversi gruppi di pazienti ad alto rischio affetti da insufficienza cardiaca cronica e sintomi lievi, compresi i pazienti di età superiore ai 75 anni e nei pazienti che soffrono di diabete. Anche se c'è stato un aumento dell'incidenza di iperkaliemia nei pazienti nei gruppi ad alto rischio che hanno preso eplerenone, non vi era alcun aumento in grave iperkaliemia o iperkaliemia che giustificato ospedalizzazione. Dr. Pitt discuterà i dati più recenti e il nuovo sub-analisi nel corso della riunione.

RALES Studio

Uno studio più vecchio, il Randomized Aldactone Evaluation Study (RALES) pubblicato nel 1999, ha mostrato un beneficio nelle persone con grave insufficienza cardiaca e ridotta frazione di eiezione ventricolare sinistra che ha preso il spironolattone antagonista dell'aldosterone. (Frazione di eiezione è la frazione di sangue pompato da un ventricolo ad ogni battito cardiaco.) "Insieme, questi tre studi - Efeso, EMPHASIS-HF e rantoli - forniscono la base per questo pensiamo antagonisti dell'aldosterone sono così importanti," Dr . Pitt ha detto.

Trials TOPCAT

Infine, il dottor Pitt discuterà il trattamento di Conserve funzione cardiaca Heart Failure con uno studio aldosterone antagonista (TOPCAT), un multi-centro, studio internazionale di spironolattone che ha avuto inizio nel 2006 ed è ancora reclutando centri di trattamento e di iscriversi i partecipanti. I pazienti in questo studio hanno insufficienza cardiaca, ma non hanno avuto la funzione disturbata nel ventricoli del cuore.

Iperkaliemia rimane una preoccupazione

Anche se vi è sostanziale evidenza dei benefici degli antagonisti dell'aldosterone, iperkaliemia rimane una preoccupazione. A tal fine, i ricercatori stanno studiando un composto chiamato RLY5016 che è stato progettato per prevenire o trattare ipercalemia legandosi al potassio e tirando fuori il sangue. Tuttavia, il composto è solo nella II di sviluppo clinico di fase e non sarà pronto per la revisione da parte della Food and Drug Administration per diversi anni.

Dr. Pitt è cautamente ottimista. "Molte delle persone che sono a rischio di morte cardiovascolare, come quelli con una storia di diabete o pressione alta, non sono trattati con questi farmaci a causa del rischio di iperkaliemia," ha detto. "Idealmente questo composto potrebbe ci permettono di continuare a utilizzare gli antagonisti dell'aldosterone in questi gruppi di pazienti, e nelle persone con insufficienza renale compromessa e la funzione uretal, che sono ad aumentato rischio di iperkaliemia. Ma è molto iniziale delle indagini e non accertato con qualsiasi mezzo . "

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha