Nuovi passi verso un vaccino antinfluenzale universale

Aprile 14, 2016 Admin Salute 0 13
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I ricercatori del Mt. Sinai School of Medicine hanno sviluppato un vaccino influenzale che potrebbe rappresentare il prossimo passo verso un vaccino influenzale universale eliminando la necessità di vaccinazioni stagionali. Essi riferiscono le loro risultati nel numero inaugurale di mBio ™, la prima linea, rivista open-access pubblicata dalla American Society for Microbiology.

"Vaccini contro l'influenza attuali sono efficaci contro solo una ristretta gamma di ceppi di virus influenzale. E 'per questo motivo che i nuovi vaccini devono essere generati e gestiti ogni anno. Ora relazione sui progressi compiuti verso l'obiettivo di un vaccino a virus influenzale che avrebbe protetto contro più ceppi , "afferma Peter Palese, un autore dello studio.

La ragione principale della corrente vaccino stagionale è così ceppo specifico è che gli anticorpi che induce sono mirati alla testa sferica del hemaglutinin (HA) molecola sulla superficie del virus dell'influenza. Questa testa globulare è molto variabile e in continua evoluzione da ceppo a ceppo.




In questo studio i ricercatori hanno costruito un vaccino utilizzando HA senza la sua testa globulare. I topi immunizzati con il vaccino senza testa HA mostrato una risposta immunitaria più ampia, più robusto di topi immunizzati con full-length HA, e che la risposta immunitaria è stato sufficiente a proteggerli contro una sfida virale letale.

"I nostri risultati suggeriscono che la risposta indotta dai vaccini HA senza testa è sufficientemente potente per giustificare il loro ulteriore sviluppo verso un vaccino contro il virus influenzale universale. Attraverso l'ulteriore sviluppo e la sperimentazione, si prevede che un singolo immunizzazione con un vaccino senza testa HA offrirà una protezione efficace attraverso diversi epidemie di influenza ", spiega Palese.

In un articolo correlato, che appare anche nel numero inaugurale di mBio ™, Antonio Cassone del Instituto Superiore di Sanitа, Roma, Italia, e Rino Rappuoli di Novartis Vaccines and Diagnostics, Siena, Italia, commentare la ricerca e movimento in futuro verso vaccini universali.

"Recenti ricerche dimostrano la possibilità di proteggere contro tutti i tipi di virus dell'influenza A o persino patogeni filogeneticamente distanti con vaccini basati su peptide o saccaridiche sequenze altamente conservate sta cambiando il nostro paradigma," scrivono. "E 'l'influenza l'unica malattia che garantisce approcci per i vaccini universali? Chiaramente non lo è."

Continuano notare che un vaccino pneumococcico universale è già discusso, così come uno per HIV. Strategie vaccinali universali potrebbero essere utilizzati anche per proteggere contro batteri e funghi resistenti agli antibiotici che nessun vaccino è attualmente disponibile.

"Ora c'è speranza, sostenuta dalla conoscenza e della tecnologia, per la generazione di vaccini universali ampiamente protezione limitata a specie o gruppi di agenti patogeni strettamente connessi", che scrivono.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha