Nuovi risultati mostrano danni risultanti da lupus è un risultato potenzialmente modificabile

Aprile 13, 2016 Admin Salute 0 7
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Secondo la ricerca presentata questa settimana presso l'American College of Rheumatology riunione annuale a San Diego, i ricercatori hanno identificato tre fattori di rischio potenzialmente modificabili e un farmaco protettivo che possono migliorare la salute delle persone che vivono con lupus.

Lupus eritematoso sistemico, chiamato anche LES o lupus, è una malattia infiammatoria cronica che può colpire la pelle, le articolazioni, i reni, i polmoni, il sistema nervoso, e/o altri organi del corpo. I sintomi più comuni includono eruzioni cutanee e l'artrite, spesso accompagnati da stanchezza e febbre. Lupus si verifica soprattutto nelle donne, in genere in via di sviluppo negli individui tra i venti ei trent'anni - prime età fertile.

"Veline precoce e danno d'organo in persone con lupus possono predire il rischio di danni e morte futuro a causa della malattia", spiega Ian N Bruce, MD, FRCP; professore di reumatologia presso l'Università di Manchester, UK; attuale presidente del SLICC Inception Cohort; e piombo investigatore dello studio. Squadra del Dr. Bruce ha recentemente studiato i fattori che possono contribuire allo sviluppo e alla progressione del danno d'organo e di tessuti, nonché il rapporto tra il danno e il tasso di sopravvivenza a lungo termine. Essi hanno scoperto che l'aumento dell'attività della malattia, la pressione alta, e l'uso di steroidi sono stati associati con un peggioramento danni, e l'uso di antimalarici protetti contro il peggioramento danni da SLE.




Utilizzando il SLICC Inception Cohort Study - che comprende i pazienti da 31 centri in 11 paesi in Nord America, Europa e Asia - Il gruppo SLICC reclutato 1722 pazienti tra il 2000 e il 2011 e li arruolati nello studio entro 15 mesi di incontrare il loro quarto 1997 criteri ACR per avere il lupus. L'età media dei partecipanti allo studio era di 35 anni e una media di 4,25 visite di follow-up per tutta la durata dello studio. Tutti i pazienti avevano un attento follow-up annuale che comprendeva dettagli della loro lupus e il suo trattamento, nonché dettagli di altre condizioni che possono avere e altri trattamenti che stavano prendendo.

1.502 pazienti - tra cui 1.337 femmine - sono stati analizzati per i cambiamenti nella quantità di danni irreversibili che hanno vissuto durante il periodo di studio. Danni è stata misurata con l'indice Danni ACR/SLICC (denominato SDI), che è una misura standard accettato di danni in pazienti affetti da LES. Per tutta la durata dello studio, la frequenza dei danni costantemente aumentato in modo che da sei anni di follow-up, il 51,1 per cento ha avuto almeno un elemento di danno registrato.

I ricercatori hanno trovato che i pazienti con danno iniziale avevano maggiori probabilità di aumentare la loro SDI ad ogni visita di follow-up. Hanno anche scoperto diversi fattori che sono stati associati con un aumentato rischio di sviluppare o aumentare il danno. Tra queste, l'età avanzata, essendo di origini africane all'interno degli Stati Uniti, più elevati livelli di infiammazione (misurata dal punteggio SLEDAI), l'uso di steroidi e la pressione alta.

Hanno anche scoperto che gli uomini e caucasici che vivono negli Stati Uniti sono stati più probabile che l'esperienza nuovi danni e quelli che erano da un background asiatico avevano tassi più bassi di nuovi danni. Inoltre, prendendo farmaci antimalarici ridotto il tasso di danni sviluppare nei pazienti con danno preesistente. Infine, hanno trovato che ogni aumento di un punto nel punteggio SDI è stato associato ad un aumento del rischio moderato di morte.

"Questo studio dimostra che un danno irreversibile sviluppa costantemente nel tempo in pazienti con lupus e inizia precocemente nel corso della malattia," dice il Dott Bruce. ". Gli studi clinici Molti dei fattori di rischio che abbiamo individuato, come ad esempio la pressione alta, l'uso di steroidi e di attività di malattia in corso potrebbe potenzialmente essere modificati dovrebbero verificare se siamo in grado di migliorare la salute a lungo termine dei pazienti con LES da specificamente destinati questi fattori di rischio nei nostri pazienti. "

(0)
(0)
Articolo precedente V è per Vicuña

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha