Nuovi virus implicati in infezioni respiratorie e attacchi di asma

Marzo 15, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Un nuovo studio ha trovato un numero inaspettato di virus e sottotipi virali in pazienti con infezioni del tratto respiratorio (RTI). La tecnica utilizzata nello studio può aiutare a identificare nuovi virus associati a malattie umane.

RTI, quali il comune raffreddore, sono associati con alcune delle infezioni virali più comuni, ed aumenta il rischio di un attacco d'asma in quelli con la condizione. Cinquanta al 80 per cento delle esacerbazioni asmatiche sono precipitati da RTI superiori virali, ma questi virus sono ancora poco conosciute.

La tecnica Virochip, un DNA microarray o genoma chip sviluppato da ricercatori della University of California, San Francisco, utilizza le sequenze più conservate di tutti i virus conosciuti di esseri umani, animali, piante e microbi per il suo sistema di rilevamento. Il nuovo studio è il primo a utilizzare questa strategia di indagare i virus associati RTI in persone con e senza asma.




Lo studio, condotto da Amy Kistler, PhD, e colleghi in California, Illinois e Missouri, usato diversi metodi per testare 53 e 30 adulti asmatici non-asmatici di virus nelle varie fasi della salute. Rispetto ai metodi convenzionali di coltura virale e il metodo altamente sensibile reazione a catena della polimerasi (PCR), la Virochip aveva eccellente accordo in termini di identificazione patogeni virali, e ha dimostrato di essere sia altamente sensibile e specifico.

Il metodo "rilevato notevole e imprevista diversità" di virus legati alla RTI e identificato "un tutto nuovo ramo dell'albero filogenetico," per il rhinovirus umano, uno degli agenti causativi del virus del raffreddore, il Dr. Kistler nota, mostrando che anche con un piccolo gruppo di prova del Virochip permesso rilevazione di nuovi virus che non era possibile alla cultura.

I ricercatori hanno anche rilevato 30 diverse specie conosciute di rinovirus e ha scoperto che solo uno dei due coronavirus ritenuti responsabili fino al 15 per cento di tutti i raffreddori negli Stati Uniti era rilevabile in questa popolazione di studio. Invece, due ceppi descritti di recente di coronavirus dominato.

Questi risultati sono particolarmente importanti data la scarsa comprensione del ruolo della diversità virale in RTI e in esacerbazioni asmatiche. Come passo successivo, Kistler ha suggerito che i gruppi futuri usano il Virochip di continuare ad accumulare conoscenza tali virus. "La gamma e la profondità di rilevamento virale [utilizzando il Virochip] è significativo, dal conseguimento di una comprensione globale della diversità patogeno virale associato con esacerbazioni asmatiche possono consentire lo sviluppo di strategie specifiche per trattare o prevenire le riacutizzazioni di asma causata da infezione respiratoria virale."

Lo studio è pubblicato nel numero di settembre 15 The Journal of Infectious Diseases, ora disponibile online.

In un editoriale di accompagnamento, James E. Gern, MD e William W. Busse, MD della University of Wisconsin Facoltà di Medicina e Sanità Pubblica hanno convenuto che il saggio Virochip potrebbe rivelarsi un eccellente nuovo strumento per gli studi futuri in cerca di individuare e comprendere nuovi virus associata a malattie respiratorie.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha