Nuovo anti-asmatico e anti-infiammatori farmaci senza effetti collaterali negativi, suggerisce di studio

Aprile 24, 2016 Admin Salute 0 5
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I corticosteroidi sono farmaci potenti usati per trattare malattie infiammatorie come l'asma e altre malattie croniche, che li ha fatti tra i farmaci più prescritti. Sebbene i farmaci anti-infiammatori offrono sollievo rapido per il paziente, che possono portare con sé gravi effetti collaterali.

Ad esempio, gli steroidi infiammatori utilizzati per trattare l'asma di un bambino, ma può arrestare la crescita del bambino nel tempo. Allo stesso modo, il trattamento degli adulti del morbo di Addison, che il presidente John F. Kennedy subito, può portare allo sviluppo di diabete e ipertensione.

Per più di 20 anni, un gruppo di ricerca sta lavorando per sviluppare un approccio più sicuro che eliminerebbe l'infiammazione senza causare danni al corpo. Tali farmaci, chiamati "antedrugs" sono stati sviluppati in un laboratorio presso la Florida A & M College di Farmacia. Gli sforzi sono stati guidato dal Dr. Henry J. Lee, che ha condotto la ricerca antedrug in anti-infiammatori, anti-AIDS e farmaci anti-cancro per quasi 30 anni.




Un nuovo studio

Lee e il suo team hanno recentemente completato un nuovo studio dal titolo, Attività anti-infiammatori di New steroidei Antedrugs Isoxazoline derivati. E 'stato condotto dal Dott. Henry J. Lee, Younes J. Errahali, LeeShawn D. Thomas, Brenda G. Arnold and Glory B. Brown, tutta la Florida Agricultural University meccanica, Collegio di Farmacia e Scienze Farmaceutiche, Tallahassee, Florida. I ricercatori discuteranno il loro lavoro al 122 ° Meeting Annuale della American Physiological Society, che è parte della Experimental Biology 2009 conferenza scientifica. L'incontro si terrà 18-22 aprile 2009 a New Orleans.

Lo Studio

Antedrug design è un nuovo approccio per creare farmaci più sicuri che attaccano un problema come l'infiammazione poi rapidamente diventano inattivi prima che possano causare danni. L'obiettivo primario di questo studio era di sintetizzare un nuovo gruppo di corticosteroidi che hanno proprietà anti-asmatici e anti-infiammatori senza effetti collaterali negativi.

I ricercatori hanno sintetizzato nuovi antedrugs, derivati ​​isoxazoline, da prednisolone. Hanno quindi testato i derivati ​​in una provetta e ha scoperto che antedrugs effettivamente ridotto l'infiammazione. Infatti, hanno trovato derivati ​​isoxazoline erano cinque volte più potente prednisolone in affinità di legame per i recettori delle cellule corticosteroidi e ridurre l'infiammazione.

I ricercatori hanno anche studiato i derivati ​​isoxazoline nelle cellule polmonari ed epatiche di ratti e ha scoperto che i antedrugs ridotto significativamente l'infiammazione cellulare. Inoltre, il plasma di ratto iniziato metabolizzare rapidamente i antedrugs in una forma inattiva con la metà vive meno di cinque minuti e più del 95% del prednisolone rimasto invariato anche dopo 100 min di incubazione.

Risultati

Questi risultati suggeriscono che i derivati ​​isoxazoline rispetto agli steroidi convenzionali migliorare l'attività antinfiammatoria topica senza causare danni sistemici. "Questo è un risultato molto promettente", secondo il dottor Lee. Ulteriori studi sono in corso, con un nuovo gruppo di corticosteroidi nel trattamento di asma esacerbazione e di infiammazione polmonare cronica senza effetti collaterali sistemici come il peso corporeo e il cambiamento dell'asse ipotalamo-ipofisi-surrene.

Questo progetto di ricerca descritto è stato sostenuto dal National Institutes of Health, 5S06GM008111-36 NIGMS/MBSR e 2G12RR03020-24/NCRR/RCMI. Il contenuto è di esclusiva responsabilità degli autori e non rappresentano necessariamente il punto di vista ufficiale della NCRR, NIGMS o l'NIH.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha