Nuovo farmaco anti-cancro: 200 volte più attivo nell'uccidere le cellule tumorali

Giugno 11, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Lo studio appare questa settimana nel Journal of American Chemical Society.

Il nuovo agente appartiene a una classe di farmaci chiamati bifosfonati. Questi composti sono stati originariamente sviluppati per curare l'osteoporosi e altre malattie delle ossa, ma recentemente sono stati trovati ad avere anche potente anti-cancro e le proprietà d'amplificazione immuni.

Gli sviluppatori di droga hanno cercato per anni per progettare farmaci per inibire percorsi di sopravvivenza delle cellule in cellule tumorali, concentrandosi su una proteina chiamata Ras dal quasi un terzo di tutti i tumori umani comportare una mutazione nel gene che causa la segnalazione Ras cella per andare storto. Questi sforzi hanno avuto un successo limitato.




Bifosfonati agiscono su altri enzimi, chiamati FPPS e GGPPS, che sono a monte di Ras nella via sopravvivenza cellulare. Inibendo questi enzimi sembra essere una strategia più efficace per uccidere le cellule tumorali.

Se utilizzato in combinazione con la terapia ormonale in un recente studio clinico, il zoledronato droga bifosfonati ha ridotto significativamente la ricorrenza del cancro al seno nelle donne in premenopausa con tumore al seno estrogeno-recettori positivi. Risultati simili sono stati riportati in precedenza per il cancro alla prostata ormone-refrattario.

Ma zoledronato lega rapidamente all'osso, riducendo la sua efficacia in altri tessuti.

"Stiamo cercando di sviluppare bisfosfonati che saranno molto attivo, ma non si lega all'osso, perché se si legano all'osso non stanno andando per andare al seno, ai polmoni o di altri tessuti," ha detto University of Illinois chimica professore Eric Oldfield, che ha condotto il nuovo studio.

La squadra di Oldfield anche voluto progettare un composto che inibisce molteplici enzimi nella via di sopravvivenza delle cellule tumorali, piuttosto che uno solo, un approccio analogo all'uso di inibitori multi-chinasi nella terapia del cancro.

Andrew Wang, Academia Sinica, Taipei, e Illinois chimico Rong Cao ha iniziato con la produzione di strutture cristallografiche di enzimi bersaglio e farmaci candidati, permettendo ai ricercatori di individuare quelle caratteristiche che miglioreranno la capacità dei farmaci 'di legarsi agli enzimi. L'utilizzo di questo e altri dati chimici, Illinois dipartimento di chimica ricercatore Yonghui Zhang progettato nuovi composti bisfosfonato che legavano strettamente a più bersagli enzimatici, ma non alle ossa.

Uno dei nuovi composti, chiamati BPH-715, si è rivelata particolarmente potenti in coltura cellulare ed efficacemente inibito la crescita delle cellule tumorali e l'invasività.

Tadahiko Kubo, di Hiroshima University, poi ha scoperto che BPH-715 inoltre ha ucciso le cellule tumorali nei topi. E Socrate Papapoulos, di Università di Leiden, Olanda, ha dimostrato che il composto ha avuto una bassissima affinità chimica per l'osso.

Negli esseri umani, composti come BPH-715 e zoledronato hanno un vantaggio in lotta contro il cancro: essi stimolano la proliferazione delle cellule immunitarie chiamate gamma delta cellule T, che aiutano a uccidere le cellule tumorali.

"I nuovi farmaci sono circa 200 volte più efficace rispetto ai farmaci utilizzati in recenti studi clinici a uccidere le cellule tumorali e nell'attivare gamma delta T-cellule per uccidere le cellule tumorali", Oldfield ha detto. "Hanno anche prevenire la progressione del tumore nei topi molto meglio di quanto non facciano le molecole bifosfonati esistente."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha