Nuovo farmaco attivo contro la maggior parte di tipo aggressivo di cellule di cancro al polmone

Aprile 13, 2016 Admin Salute 0 4
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Scienziati Manchester hanno dimostrato che un nuovo farmaco potrebbe rivelarsi utile nel trattamento del carcinoma polmonare a piccole cellule - la forma più aggressiva di cancro ai polmoni.

Gli scienziati del Cancer Research UK Manchester Institute, con sede presso l'Università di Manchester e parte del Centro di ricerca sul cancro di Manchester, ha collaborato con esperti di AstraZeneca, come parte di una collaborazione concordata nel 2010, per testare un farmaco - noto come AZD3965 - - sulle cellule tumorali polmone a piccole cellule.

La ricerca, pubblicata sulla rivista Clinical Cancer Research, aiuta anche a identificare quali pazienti hanno più probabilità di rispondere al trattamento.




Un approccio terapeutico attualmente in fase di studio da parte degli scienziati del cancro è trovare farmaci che sfruttano la variazione di produzione di energia nei tumori. Nelle cellule tumorali c'è un interruttore per usando glicolisi, un processo che richiede meno ossigeno e produce lattato come sottoprodotto. Alcune molecole - trasportatori monocarbossilato (MCT) - sono coinvolti nel movimento di lattato di cellule e farmaci che hanno come target gli MCT hanno dimostrato di fermare la crescita del tumore.

I ricercatori hanno testato Manchester un nuovo farmaco che gli obiettivi di queste molecole, MCT1, nelle cellule tumorali del polmone e in modelli murini.

Professor Caroline Dive, che ha guidato la ricerca, ha dichiarato: "piccole cellule del polmone ha una prognosi infausta e abbiamo visto pochi miglioramenti in trattamento per molti anni le terapie più mirate sono necessari per aiutare quei pazienti i cui tumori diventano resistenti alla chemioterapia Questa nuova.. droga - AZD3965 - è attualmente in sperimentazione clinica, ma non è stato ancora testato in carcinoma polmonare a piccole cellule ".

Il team ha studiato la sensibilità delle cellule tumorali al polmone a piccole cellule AZD3965 e ha dimostrato che in quelle cellule prive di lattato trasportatore alternativo, MCT4, il farmaco ha avuto un effetto. Essi hanno scoperto che il farmaco ha aumentato il livello di lattato in cellule e, soprattutto, riduce la crescita tumorale.

Hanno quindi esaminato campioni di tumore prelevati da pazienti affetti da cancro del polmone e ha scoperto che alti livelli di MCT1 erano legati a una prognosi peggiore paziente.

Professor Dive ha aggiunto: "Noi proponiamo che questo farmaco sia più utile in questo sottogruppo di pazienti che hanno elevati livelli di MCT1 e necessitano di trattamenti più efficaci.

"I nostri risultati di laboratorio sono promettenti e certamente fornire incoraggiamento a provare questo trattamento in clinica in pazienti con carcinoma polmonare a piccole cellule."

Susan Galbraith, capo dell'unità di oncologia farmaci innovativi ad AstraZeneca, ha detto: "Il cancro ai polmoni è ancora il principale killer del cancro, e stiamo lavorando su una serie di possibili opzioni di trattamento che potrebbero fornire i pazienti con una migliore possibilità di battere la malattia Targeting. metabolismo delle cellule tumorali rappresenta un approccio nuovo e appassionante, e siamo lieti di lavorare con l'Università di Manchester e Cancer Research UK di indagare l'utilità di AZD 3965 come un potenziale nuovo trattamento del cancro ".

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha