Nuovo farmaco trovato efficace contro rara forma di cancro della pelle a cellule basali

Giugno 5, 2016 Admin Salute 0 10
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Uno studio clinico ha dimostrato che un nuovo farmaco, una terapia molecolare mirata chiamato vismodegib (nome commerciale Erivedge ™), può drammaticamente ridursi i tumori della pelle delle cellule basali e prevenire la formazione di nuove, in pazienti con sindrome del nevo basale delle cellule (i BCN). Questa condizione genetica rara provoca decine e talvolta centinaia o migliaia di tumori della pelle, il corpo di ogni paziente. L'opzione di trattamento primario è la rimozione chirurgica. Questi risultati dello studio sono significativi mentre indicano la possibilità di un trattamento alternativo con farmaci per via orale; anche se gli effetti collaterali rimangono una considerazione.

Lo studio clinico di fase II, condotto da ricercatori a NewYork-Presbyterian Hospital/Columbia University Medical Center (NYPH/CUMC) e l'Ospedale dei bambini di Oakland Research Institute (CHORI), è stato pubblicato il 6 giugno a l'edizione online del New England Journal of Medicine .

"Nella sua formulazione attuale, vismodegib è appropriato solo per i BCN pazienti con un gran numero di tumori della pelle delle cellule basali. Eppure, questo è un enorme passo avanti, indicando il giorno in cui siamo in grado di offrire ogni uno di questi pazienti un'alternativa alla chirurgia ripetuto , che può essere deturpante e oneroso ", ha detto il co-leader di David R. Bickers, MD, il Carl Truman Nelson professore e presidente di dermatologia presso CUMC e direttore di dermatologia a NewYork-Presbyterian Hospital/CUMC. Lo studio è stato co-condotto da Ervin H. Epstein, Jr., MD, uno scienziato senior presso CHORI.




Lo studio è il primo a valutare vismodegib in pazienti con i BCN. Quarantadue pazienti sono stati randomizzati a ricevere o vismodegib (assunto per via orale) o un placebo, per un periodo massimo di 18 mesi. Nel complesso, lo studio ha monitorato più di 2.000 esistenti tumori chirurgicamente ammissibili cellule basali della pelle (SEBS) e documentato 694 nuovi SEBs, su 42 pazienti.

I pazienti che assumono vismodegib sperimentato una media di 2,3 nuovi SEBs, rispetto ai 29 per i pazienti nel gruppo placebo. Tra i pazienti che assumono il farmaco, il diametro di clinicamente significativi tumori della pelle è diminuito in media del 65 per cento, rispetto al 11 per cento tra i controlli. Alla luce di questi risultati, i dati indipendenti e monitoraggio della sicurezza designati per sorvegliare questo processo consigliato il passaggio a tutti i pazienti nel gruppo di trattamento.

"In molti pazienti, abbiamo osservato una drastica riduzione delle dimensioni delle lesioni entro uno o due mesi", ha detto il dottor Bickers.

I BCN, detta anche sindrome di Gorlin, comprende molteplici difetti che coinvolgono la pelle, sistema nervoso, gli occhi, le ghiandole endocrine e ossa. Il segno distintivo di i BCN è la comparsa di carcinomi a cellule basali, una crescita lenta forma di cancro della pelle, in o intorno pubertà.

I BCN è stato collegato a mutazioni in un gene chiamato PTCH1. PTCH1 è l'inibitore primario di un percorso di segnalazione chiamata Sonic hedgehog, che aiuta a garantire la corretta segmentazione dell'embrione in via di sviluppo. Alla nascita, l'attività PTCH1 causa riccio più sonore di segnalazione a cessare. Quando PTCH1 è mutato, tuttavia, Sonic Hedgehog continua dopo la nascita. Il risultato può essere la crescita anormale delle cellule e la proliferazione, ponendo le basi per la formazione del tumore.

Vismodegib è stato progettato specificamente per ottenere l'inibizione mirata della via Sonic hedgehog, che è implicato in molti tipi di cancro. Il farmaco è prodotto da Genentech, Inc., di South San Francisco, CA.

Studi clinici precedenti hanno trovato vismodegib ad essere un trattamento efficace per metastatico e recidivante localmente cancro della pelle a cellule basali avanzata. Il 30 gennaio 2012, la Food and Drug Administration ha approvato vismodegib per l'uso in adulti con queste condizioni che non possono essere trattati con la chirurgia o la radioterapia.

"Vismodegib è una nuova opzione di trattamento per le persone con malattia estesa, in particolare quelli le cui vite possono essere devastati dalla malattia e la necessità di un trattamento ripetuto," ha detto il dottor Bickers. Tuttavia, egli non lo consiglio vismodegib per tutti i pazienti i BCN. Gli effetti collaterali, che comprendono la perdita del gusto e l'appetito, perdita di peso, crampi muscolari e perdita di capelli, si verificano in quasi la metà dei pazienti. Anche se non in pericolo di vita, che possono essere debilitanti. Poiché i pazienti dovrebbero prendere vismodegib a tempo indeterminato, non è una valida alternativa alla chirurgia per i pazienti con tumori sporadici a cellule basali.

"Lo scopo dello studio è stato quello di vedere se, usando questa terapia molecolare mirata, abbiamo potuto eguagliare le prestazioni di un chirurgo, e per molti versi, potremmo," il Dott Bickers aggiunto. "La sfida ora è di vedere se siamo in grado di ridurre gli effetti negativi, raggiungendo gli stessi benefici terapeutici -. Modificando il programma di dosaggio o forse alternando trattamento farmacologico con altre modalità come la terapia fotodinamica, che può essere efficace per le lesioni più piccole"

Questa è una delle prime terapie tumorali umani basati sulla determinazione delle mutazioni genetiche in un particolare percorso tumorale (in questo caso, hedgehog sonic) e inibendo direttamente il percorso. I risultati possono essere più ampia rilevanza per il trattamento di altri tipi di cancro della pelle basale delle cellule (la forma più comune di cancro negli adulti), che sono causati da simili disregolazione del riccio percorso sonoro.

Il documento si intitola "L'inibizione della Hedgehog Pathway in cellule basali sindrome del nevo pazienti." Coautori Dr. Bickers 'e il Dr. Epstein di sono Jean Y. Tang, MD, PhD; Julian M. Mackay-Wiggan, MD; Michelle Asterbaum, MD; Robert L. Yauch, PhD; Joselyn Lindgren, MS; Kris Change, BA; Carol Coppola, RN; Anita M. Chanana; e Jackleen Marji, MD.

La ricerca è stata sostenuta dal National Institutes of Health clinica e traslazionale Scienza Awards (Grant # UL1RR02413), il National Institute of Arthritis e muscoloscheletrico e malattie della pelle (borse di studio # 5P30AR044535-11 e # 1K23AR056736), il Damon Runyon Cancer Research Foundation, e Swim Across America Foundation.

Questo studio è stato sostenuto in parte da Genentech, un membro del gruppo Roche (SIX: RO, ROG; OTCQX: RHHBY).

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha