Nuovo impianto sostituisce compromessa orecchio medio

Maggio 20, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Con il nuovo impianto udienza, sviluppato presso Chalmers in collaborazione con Sahlgrenska University Hospital di Goteborg, il paziente ha un funzionamento di inserire un impianto poco meno di sei centimetri di lunghezza appena dietro l'orecchio, sotto la pelle e attaccata alle ossa del cranio stesso. La nuova tecnica utilizza l'osso del cranio trasmettere vibrazioni sonore all'orecchio interno, cosiddetto conduzione ossea.

«Hai sentito il 50 per cento della propria voce attraverso la conduzione ossea, così si percepisce questo suono come del tutto naturale," dice il professor Bo Hеkansson, del Dipartimento di segnali e sistemi, Chalmers.




Il nuovo impianto, BCI (Bone Conduction Implant), è stato sviluppato da Bo Hеkansson e il suo team di ricercatori. A differenza del tipo di dispositivo di osso-conduzione usato oggi, il nuovo impianto acustico non deve essere ancorato nell'osso cranio con una vite in titanio attraverso la pelle. Il paziente non ha bisogno di temere perdendo la vite e non vi è alcun rischio di infezioni cutanee derivanti attorno al fissaggio.

La prima operazione è stata effettuata il 5 dicembre 2012 da Mеns Eeg-Olofsson, Terza Medico presso Sahlgrenska University Hospital, Göteborg, ed è andato tutto secondo i piani.

"Una volta che l'impianto era a posto, abbiamo testato la sua funzione e tutto sembra funzionare come previsto finora. Ora, la ferita ha bisogno di guarire per sei settimane prima di poter girare il processore all'udienza," dice Mеns Eeg-Olofsson, che è stato responsabile degli aspetti medici del progetto negli ultimi due anni.

La tecnica è stata progettata per trattare la perdita dell'udito meccanica in soggetti che sono stati colpiti da infiammazione cronica dell'orecchio esterno o medio, o malattia ossea, o che hanno malformazioni congenite dell'orecchio esterno, condotto uditivo o dell'orecchio medio. Queste persone spesso hanno gravi problemi con il loro udito. Apparecchi acustici normali, che compensano per problemi neurologici nell'orecchio interno, raramente funzionano per loro. D'altra parte, i dispositivi osso-ancorata spesso forniscono un notevole miglioramento.

Inoltre, il nuovo dispositivo può anche aiutare le persone con ridotta dell'orecchio interno.

"I pazienti possono probabilmente un danno neurale di fino a 30-40 dB anche nella coclea. Stiamo andando a cercare di stabilire quanto di un impairment può essere tollerato attraverso questo studio clinico", dice Bo Hеkansson.

Se la tecnica funziona, i pazienti hanno ancora più da guadagnare. Test precedenti indicano che il volume può essere di circa 5 decibel più alti e la qualità del suono alle alte frequenze sarà meglio con BCI che con tecniche di osso-ancorata precedenti.

Ora è presto ora per attivare l'impianto del primo paziente, e di adattarlo alle udito e desideri del paziente. Poi test dell'udito e controlli saranno effettuati all'incirca ogni tre mesi fino a un anno dopo l'operazione.

"A quel punto, ci ritroveremo il processo con un esame a raggi X finale e test dell'udito finale. Se otteniamo buone indicazioni iniziali continueremo operano altri pazienti durante questa primavera già", dice Mеns Eeg-Olofsson.

I ricercatori prevedono di essere in grado di presentare i primi risultati clinici nei primi mesi del 2013. Ma quando sarà l'impianto osso-conduzione essere pronti per i pazienti normali?

"Secondo i nostri piani, che potrebbe avvenire entro un anno o due. Per la nuova tecnica di raggiungere rapidamente l'uso diffuso, importanti investimenti sono necessari in questo momento, in fase di sviluppo", dice Bo Hеkansson.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha