Nuovo indicatore per le malattie cardiache identificate nello studio dei vigili del fuoco

Aprile 3, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Un nuovo studio dal Libin Cardiovascular Institute presso la Facoltà di Medicina di Calgary è far luce su una causa di fondo di malattie cardiache.

Pubblicata la ricerca guidato dal Dr. Todd di UCalgary Anderson ei suoi colleghi in quattro siti di tutto il Canada ritiene che la disfunzione endoteliale (rivestimento dei vasi sanguigni), in grado di prevedere chi è a rischio di sviluppare malattia coronarica. Identificando questo nuovo marker nei pazienti i medici possono essere in grado di intervenire precocemente per prevenire la progressione della malattia di cuore.

"Lo studio ha dimostrato che, oltre ai tradizionali fattori di rischio cardiovascolare, le misure di funzione dei vasi sanguigni sono predittivi di chi va a sviluppare complicanze cardiovascolari", spiega Anderson che è investigatore principale dello studio e direttore del Libin Cardiovascular Institute of Alberta.




Lo studio osservazionale ha seguito 1.574 vigili del fuoco sani per un periodo di dieci anni. All'inizio dello studio ogni pompiere aveva una ecografia l'arteria brachiale del braccio per misurare la funzione dei vasi sanguigni ed è stato seguito ogni sei mesi per il periodo di 10 anni. Nel corso dello studio alcuni dei partecipanti allo studio avevano eventi cardiovascolari, come attacchi di cuore, e questo ha permesso al team di ricerca per vedere che cosa le misure correlate.

"Le informazioni ottenute da questi semplici test migliora la nostra capacità di individuare, tra gli individui sani, coloro che vanno incontro ad eventi vascolari, con più precisione ed affidabilità che se abbiamo appena conteggiati i loro fattori di rischio tradizionali, come la maggior parte medici fanno ora," dice il Dott Francois Charbonneau, un co-investigatore e anche presso l'Università di Facoltà di Medicina di Calgary e un membro dell'Istituto Libin. "È necessario Più ricerca per vedere se questi test possono essere utilizzati nella popolazione in generale."

Wayne Morris è uno dei vigili del fuoco che arruolati nello studio. E 'ora di 60 anni di età, è stato seguito dai ricercatori per l'ultimo decennio, e per fortuna non ha avuto eventi cardiaci. "Mi sono iscritto nel progetto. Ho sentito questo era uno studio estremamente utile. Qualsiasi studio che aiuterà i professionisti della salute meglio prevedere chi è più a rischio potrebbe essere un risparmiatore di vita per le persone", dice.

Malattie delle arterie coronariche restano una delle principali cause di morte e disabilità in Nord America e può portare ad attacchi di cuore e insufficienza cardiaca congestizia.

Lo studio è stato pubblicato nel 4 ° numero di gennaio di Circulation, una rivista della American Heart Association.

Lo studio è stato finanziato dalla Pfizer, Canadian Institutes of Health Research (CIHR), e la Heart and Stroke Foundation. La ricerca del Dott Todd Anderson è anche finanziato da Alberta innova - Health Solutions.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha