Nuovo modello animale sviluppato per studiare il dolore craniofacciale manipolando i geni

Marzo 18, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Utilizzando un modello animale romanzo per lo studio del dolore craniofacciale, ricercatori della Oregon Health & School of Dentistry di Science University hanno scoperto che quando i tessuti sono infiammate, le cellule nervose che trasportano informazioni dolore dalla testa alla produzione cervello in grandi quantità una proteina coinvolta nella segnalazione del dolore . La scoperta potrebbe avere un ruolo significativo nello sviluppo di nuovi trattamenti per condizioni di dolore cranio-facciali, come l'emicrania, (ATM) disordine temporo-mandibolare, nevralgia del trigemino, e mal di denti.

I risultati sono stati pubblicati online il 9 marzo, e apparirà in uno dei prossimi numeri della rivista Neuroscience.

Secondo il National Institutes of Health (NIH), circa il 10 per cento degli americani soffre di condizioni di dolore cronico, e il dolore infiammatorio cranio-facciale è uno dei più frequenti.




Dolore testa viene segnalato al cervello dal nervo trigemino. Il nervo trigemino invia informazioni sul dolore associato con emicrania, disturbo dell'ATM, nevralgia del trigemino, testa e del collo, la malattia parodontale, procedure odontoiatriche, e altre condizioni. Tuttavia, i meccanismi molecolari del dolore trigeminale non sono ben compresi. Gli studi suggeriscono la maggior parte dei disturbi del dolore cranio-facciali sono causate da infiammazione.

Il team di ricerca OHSU scuola dentale in precedenza scoperto che le cellule del nervo trigemino fanno una molecola chiamata Fattore neurotrofico cerebrale (BDNF), che svolge un ruolo fondamentale nello sviluppo e normale funzionamento del sistema nervoso. Essi hanno inoltre dimostrato che la stimolazione delle cellule del nervo trigemino, come sperimentato durante dolore craniofacciale, porta al rilascio di BDNF e, in uno studio separato, ha osservato che BDNF è coinvolto nei meccanismi di emicrania. Ora, il team ha scoperto che la polpa del dente infiammazione come pochi come due denti molari porta ad un aumento drammatico e diffuso nella produzione di BDNF da parte delle cellule del nervo trigemino, anche quelli non collegati ai denti.

"Grazie ad un enorme sforzo di collaborazione di esperti in diverse discipline di odontoiatria e neuroscienze, siamo stati in grado di sviluppare un modello straordinario per studiare i meccanismi molecolari del dolore craniofacciale con manipolazioni genetiche", ha detto Agnieszka Balkowiec, MD, Ph.D., direttore ricercatore, professore associato di scienze biologiche integrative nel OHSU School of Dentistry, e aggiunto assistente professore di fisiologia e farmacologia presso la Scuola di Medicina OHSU. "Con questo modello, saremo finalmente in grado di sezionare specifici meccanismi di azione BDNF e il suo ruolo in condizioni di dolore infiammatorio."

Il gruppo di ricerca comprendeva Leila Tarsa, DDS, MS, residente Endodontology laureatosi OHSU nel 2009; Ewa Balkowiec-Iskra, MD, Ph.D., visiting scientist presso l'Università Medica di Varsavia; F. James Kratochvil III, DDS, professore e presidente del dipartimento di patologia e radiologia; Victoria K. Jenkins, BA, un assistente di ricerca che è attualmente uno studente di dottorato presso la Boston University; Anne McLean, dottore in lettere, al terzo anno studente di odontoiatria; Alexandra Brown, un anziano Lakeridge Liceo che è attualmente una matricola alla Brown University; Julie Ann Smith, DDS, MD, assistente professore di chirurgia orale e maxillo-facciale; e J. Craig Baumgartner, DDS, Ph.D., professore e presidente emerito del dipartimento di Endodonzia.

La ricerca è stata resa possibile con il sostegno della American Association of Endodontists, National Institutes of Health, e la Oregon clinica e traslazionale Research Institute, che è finanziato da una sovvenzione da parte del Centro nazionale per le risorse di ricerca (NCRR), un componente della Nazionale Institutes of Health (NIH).

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha