Nuovo modello di topo dà indizio muscolo-spreco In Distrofia miotonica di tipo 1

Aprile 15, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Un mouse allevati per avere la stessa mutazione genetica, come le persone con distrofia miotonica fornisce importanti indizi circa la causa di sprecare nel disturbo muscolare, la forma più comune di distrofia muscolare che inizia in età adulta, ha detto che i ricercatori del Baylor College of Medicine di Houston.

Dr. Thomas C. Cooper e dei suoi colleghi di BCM e la Francia descritto il nuovo mouse in un rapporto nel numero in linea attuale del Proceedings of National Academy of Science. A differenza dei precedenti modelli murini della malattia, questi animali hanno una mutazione genetica che causa la perdita di massa muscolare che è l'elemento più devastante di questa malattia ereditaria, ha detto Cooper, professore di patologia e biologia molecolare e cellulare alla BCM.

Malattia genetica




La distrofia miotonica avviene in ben 1 su 8.000 persone in tutto il mondo. Tipo 1 è di gran lunga la forma più comune. I sintomi più evidenti sono atrofia muscolare e debolezza che può diventare pericolo di vita. Si tratta di una malattia genetica e può essere ereditata.

"Abbiamo fatto la nostra mutazione come vicino a quello che appare nelle persone del possibile", ha detto Cooper.

La mutazione che causa la distrofia muscolare comporta una più grande del normale serie di ripetizioni della nucleotidi C (citosina), T (timina) e G (guanina) alla fine del gene DMPK (distrofia miotonica-proteina chinasi). Questi grandi ripetizioni rendono il prodotto del gene DMPK mutato tossico per le cellule.

Cooper ei suoi colleghi hanno fatto in modo che le ripetizioni nucleotidiche nel gene del mouse si è verificato nella stessa zona, come le ripetizioni del gene umano.

In questo mouse, Cooper e dei suoi colleghi ha reso il gene in modo che rimase in sospeso fino a quando il mouse raggiunge l'età adulta. Poi, quando hanno girato su, ha causato muscolare rapida sprecare in appena quattro settimane.

Affettare Alternative

Studiando le caratteristiche molecolari di questi topi, Cooper ei suoi colleghi hanno trovato molte caratteristiche simili a quelle di persone con la forma umana di tipo distrofia miotonica 1. In questo caso, Cooper ei suoi colleghi hanno scoperto eventi affettatrici alternative legate alla proteina legante CUG ( CUGBP1), che è stato precedentemente dimostrato importante nella distrofia miotonica.

Splicing alternativo è un metodo a chiave con cui i 25.000 a 30.000 geni umani rendono i 100.000 o più proteine ​​importanti per il funzionamento del corpo umano. Per un gene per fare diverse proteine, deve alterare il messaggio genetico, scegliendo quale codifica parti dei geni chiamati introni sono inclusi nella proteina "ricetta" utilizzata da macchine proteine ​​rendendo la cella. In questi topi, un errore nella regolazione di questi eventi di splicing alternativo si traduce in un aumento dei livelli della proteina CUGBP1, il che indica che questa proteina potrebbe avere un ruolo nella perdita muscolare riscontrati in pazienti con distrofia miotonica.

"Questo esperimento ci dice qualcosa circa le diverse componenti della mutazione che è necessario riprodurre atrofia muscolare", ha detto Cooper. "Una delle cose sottili abbiamo trovato nel nostro modello di topo è che ci sia un cambiamento nella espressione di questa proteina - la proteina CUGBP1 -. Che non si vede in altri modelli murini Abbiamo trovato alcuni geni regolati da questa proteina a livello di splicing e tre di loro non sono stati regolati correttamente. Quando abbiamo guardato campioni umani di pazienti, abbiamo visto che questi tre geni sono stati misregulated a livello di splicing. Sembra come se il nostro modello sta riproducendo gli eventi della malattia umana. "

Altri che hanno partecipato a questa ricerca includono James P. Orengo e Drs. Dennis R. Mosier e G. Jackson Snipes del BCM e Pierre Chambon e Daniel Metzger dell'Istituto di Genetica e Biologia Molecolare e Cellulare a Strasburgo, in Francia.

Il finanziamento per questo lavoro è venuto dal National Institutes of Health, la Muscular Dystrophy Association e la US Department of Veterans Affairs.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha