Nuovo modo di combattere le infezioni batteriche: l'approccio 'nudo Darth Vader' potrebbe domare superbatteri resistenti agli antibiotici

Maggio 24, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Piuttosto che cercare di uccidere i batteri a titolo definitivo con la droga, i ricercatori Universitй de Montrйal hanno scoperto un modo per disarmare i batteri che possono permettere loro meccanismi di difesa del corpo a distruggere. "Per capire questa strategia si potrebbe immaginare batteri nocivi essere come Darth Vader, e il farmaco anti-virulenza avrebbe tolto l'armatura e spada laser", ha spiegato il dottor Christian Baron, autore principale dello studio e professore presso il Dipartimento di Biochimica. "Un nudo Darth Vader sarebbe un bersaglio facile e allo stesso modo, i batteri patogeni, senza i loro fattori di virulenza dovrebbero essere rese innocue ed eliminate dal nostro sistema immunitario."

Fattori di virulenza sono ciò che rende alcuni batteri nocivi per i nostri corpi e diverso dalla maggior parte dei batteri che vivono sul nostro corpo o all'interno del sistema intestinale, che sono innocui o addirittura utile per noi. Gruppo di ricerca del barone pubblicherà un articolo che illustra i dettagli delle loro scoperte 24 agosto a Chimica e Biologia.

Le malattie infettive causate da batteri patogeni erano un flagello dell'umanità, ma grazie all'introduzione di antibiotici a partire a metà del 20 ° secolo, la maggior parte delle infezioni batteriche sono state in gran parte controllati. Era opinione comune che la ricerca biomedica ha ampiamente vinto la battaglia contro queste malattie. Tuttavia, come gli antibiotici uccidono di mira le funzioni cellulari essenziali della maggior parte (non sempre tutti) batteri, questo porta alla sopravvivenza del più adattabile. "I batteri hanno la capacità di sviluppare resistenza agli antibiotici e trasferiscono questa capacità di loro progenie e ad altri batteri. Di conseguenza, la resistenza iniziò ad emergere tra i batteri subito dopo l'introduzione degli antibiotici," Baron detto. Nelle loro forme peggiori, "superbatteri" sono emersi, quelli resistenti a tutti, ma pochi o addirittura a tutti gli antibiotici. "




La squadra di Baron ha scoperto piccole molecole che hanno come target le proteine ​​in un sistema biologico (un sistema di secrezione di tipo IV), che è richiesto per molti batteri siano dannosi. "Come se stessimo tirando un filo sciolto in mantello di Darth Vader, abbiamo trovato un modo per svelare i dettagli molecolari del legame di queste molecole di una proteina bersaglio noto come VirB8, una parte fondamentale del meccanismo di virulenza di umana e animale patogeni specie Brucella di batteri ", Baron ha spiegato. Questa strategia ha molti vantaggi poiché la resistenza a tali trattamenti sarebbe probabilmente lenta o addirittura potrebbe non verificarsi. Batteri virulenti possono essere resi innocui come quelli che vivono nel nostro intestino.

Il concetto di farmaci anti-virulenza deve ancora essere provata in clinica, ma nelle nuove battaglie che si presenteranno nella nostra guerra contro i batteri, tali farmaci potrebbe rivelarsi formidabili nuove armi.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha