Nuovo modo di garantire l'efficacia del trattamento TB?

Maggio 14, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Uno studio UT Southwestern Medical Center utilizzando un sofisticato "del mouse in vetro" modello di ricerca ha scoperto che multi-resistente della tubercolosi (TB) è più probabile causato nei pazienti di metabolismo dei farmaci veloce piuttosto che dosi inconsistenti, come è opinione diffusa.

Se lo studio pubblicato su The Journal of Infectious Diseases è confermato in indagini future, può portare a modi migliori per trattare una delle principali malattie infettive del mondo. Gli operatori sanitari di tutto il mondo attualmente sono tenuti a testimoniare ogni somministrazione della combinazione di farmaci durante i mesi di terapia.

"La tubercolosi è un disturbo comune, rappresentando fino al 3 per cento di tutte le morti in molti paesi. Anche se esiste una terapia efficace, ci sono ancora casi di fallimento del trattamento e di resistenza ai farmaci rimane una minaccia", ha detto il dottor Tawanda Gumbo, professore associato di interni medicina e autore senior dello studio.




I risultati sembrano sfidare l'attuale approccio approvato dall'Organizzazione Mondiale della Sanità.

In base a tale metodo, direttamente osservata strategia di terapia-short-course (DOTS), TB che risponde al farmaco è trattata con un cocktail di farmaci, sotto la supervisione degli operatori sanitari, che in molti paesi deve viaggiare a villaggi isolati - un costoso e processo che richiede tempo.

"Ogni paziente TB dovrebbe essere guardato come inghiottono le loro pillole per aumentare l'aderenza e diminuire comparsa di resistenza al farmaco. Questa è la parte più costosa del programma, ma si è fatta sentire per essere redditizia in quanto migliora la compliance, "ha detto il Dott Gumbo, direttore amministrativo di programmi di ricerca per l'Ufficio del Global Health presso UT Southwestern.

In questo studio, i ricercatori UT Southwestern creato un sofisticato sistema di provette ad alta tecnologia, che hanno chiamato un "topo di vetro", che ha imitato la terapia standard viene data al giorno per 28-56 giorni con dosaggio aderenza variabile tra 0 per cento e il 100 per cento . La soglia per la mancata adesione definito (mancata presa una dose richiesta di farmaco) è stato raggiunto a 60 per cento del tempo o più.

"Il primo risultato principale nel nostro modello di laboratorio è che in realtà non-adesione non ha portato a multidrug resistance o comparsa di qualsiasi resistenza ai farmaci in studi ripetuti, anche quando la terapia non è riuscita. Infatti, anche quando abbiamo iniziato con una popolazione batterica che ha avuto stato a spillo con batteri resistenti ai farmaci, non-aderenza ancora non ha portato a resistenza ai farmaci ", ha detto.

Infatti, utilizzando simulazioni al computer basati su 10.000 pazienti affetti da TBC a Città del Capo, in Sud Africa, i ricercatori hanno scoperto che circa l'1 per cento di tutti i malati di tubercolosi con perfetta aderenza ancora sviluppato resistenza ai farmaci perché hanno cancellato la droga dai loro corpi in modo più rapido.

Il corpo vede droghe come sostanze chimiche estranee e cerca di liberarsi di loro, dottor Gumbo detto. Una popolazione di individui con una caratteristica genetica che accelera il processo è stato trovato in una zona del Sud Africa, che ha un alto tasso di tubercolosi multi-resistente. In quella popolazione, i pazienti che ricevono dosi standard di farmaci finiscono con concentrazioni nei loro corpi che sono troppo bassi per uccidere la resistenza bacillo TB e droga si sviluppa, ha detto.

A Journal of Infectious Diseases editoriale che accompagna lo studio suggerisce che il monitoraggio dei livelli di farmaci anti-TBC nel sangue di un paziente potrebbe essere importante quanto il controllo del rispetto della terapia - in contrasto con le linee guida dell'OMS attuali.

"Questi dati, basati sul nostro modello preclinico, dimostrano che non aderenza solo non è sufficiente per la nascita di tubercolosi multi-resistente", ha detto il dottor Gumbo. "Potrebbe essere più conveniente per misurare le concentrazioni del farmaco nei pazienti durante il trattamento e intervenire con aumenti di dosaggio in chi cancellare rapidamente la droga dai loro sistemi."

Il lavoro è stato sostenuto da una sovvenzione da parte del National Institute of Allergy e Malattie infettive del National Institutes of Health.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha