Nuovo obiettivo per il trattamento della psoriasi scoperto

Aprile 21, 2016 Admin Salute 0 4
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I ricercatori del King College di Londra hanno identificato un nuovo gene (PIM1), che potrebbe essere un obiettivo efficace per trattamenti innovativi e terapie per la malattia autoimmune umana, la psoriasi.

La psoriasi colpisce circa il 2 per cento delle persone nel Regno Unito e provoca lesioni, rossi secchi sulla pelle che può diventare dolente o prurito e può avere un impatto significativo sulla qualità della vittima della vita.

Si pensa che la psoriasi è causato da un problema con il sistema immunitario del corpo in cui nuove cellule della pelle vengono creati troppo rapidamente, provocando un accumulo di zone a fiocchi sulla superficie della pelle. Non si sa esattamente perché si verifica questo problema, ma si pensa che alcuni geni possono svolgere un ruolo.




Lo studio, pubblicato oggi in Science Translational Medicine evidenzia per la prima volta il ruolo di PIM1 e la citochina IL-22 - una proteina che invia messaggi tra le cellule - nell'infiammazione pelle come quello osservato nei pazienti affetti da psoriasi.

Gli scienziati, guidati dal professor Frank Nestlé dal Institute di San Giovanni di Dermatologia presso Guy e St Thomas 'NHS Foundation Trust e King College di Londra, hanno iniettato IL-22 in modelli di pelle umana normale nei topi.

I cambiamenti che si sono verificati in seguito nella pelle ricordavano della psoriasi. Iniezione di un anticorpo per bloccare la IL-22 citochine causato questi cambiamenti per invertire.

Sono stati quindi in grado di effettuare analisi computerizzata, confrontando i dati da questi modelli di pelle umana con insiemi di dati di geni esistenti, al fine di identificare il gene PIM1 come uno dei geni attivati ​​'dalla presenza di IL-22. Essi inoltre hanno dimostrato che una piccola molecola di droga bloccando PIM1 è stato efficace in modelli di psoriasi. Il legame tra la IL-22 citochine, che provoca l'infiammazione, e successive modifiche nel gene PIM1 suggerisce un legame diretto tra PIM1 e psoriasi.

È la prima volta che questo gene è stato identificato come avente un legame specifico alla condizione. L'uso combinato di analisi computerizzata di insiemi complessi di dati gene e malattia in questione i modelli di pelle umana, chiamata anche la biologia integrativa, è innovativo e significa che la ricerca può essere più facilmente tradotta in ulteriori studi clinici per beneficio del paziente. Questo nuovo tipo di approccio potrebbe generare ulteriori delucidazioni meccanismi malattia, ma anche nuovi farmaci per il trattamento della psoriasi, riducendo così la distanza tra la scoperta e la clinica

Professor Nestle ha detto: 'Siamo stati in grado di confermare che la proteina IL-22 provoca cambiamenti infiammatori in pelle umana che contribuiscono alla psoriasi.

La parte più interessante di questo studio è che l'analisi dettagliata dei geni indotte da IL-22 in pelle ci ha permesso di scoprire un target nuovo trattamento per questa malattia. Siamo fiduciosi che la nostra ricerca porterà allo sviluppo di nuovi approcci per il trattamento di questa condizione comune e irritante la pelle '.

Gli autori affermano che, pur costituendo un notevole sviluppo fornendo prova di principio in modelli pre-clinici della malattia, ulteriori ricerche, nella forma di studi clinici, è necessaria al fine di testare potenziali nuovi trattamenti per l'efficacia negli esseri umani. Tuttavia, i risultati sono facilmente trasferibili a studi clinici, la scoperta di questo nuovo gene bersaglio ha promessa per lo sviluppo di nuove terapie farmacologiche.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha