Nuovo sistema di screening per l'epatite C

Giugno 5, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Un sistema di nuova progettazione di identificare molecole per il trattamento dell'epatite C dovrebbe consentire agli scienziati di scoprire nuove ed efficaci terapie per la malattia pericolosa e difficile da cura del fegato, dice Zhilei Chen, un Texas A & M University assistente professore di ingegneria chimica che ha contribuito a sviluppare il sistema di screening.

Il sistema, Chen spiega, consente ai ricercatori di studiare gli effetti di molecole che ostacolano tutti gli aspetti del virus dell'epatite C (HCV) ciclo di vita. Questa è una pietra miliare nella ricerca HCV, dice Chen, notando che i metodi precedenti di sviluppo di trattamenti farmacologici per il virus sono stati limitati dal fatto che i ricercatori sono stati solo in grado di studiare un aspetto del ciclo di vita HCV. Le scoperte di Chen appaiono nella più recente edizione degli atti di riviste scientifiche della National Academy of Sciences.

Prima identificato nel 1989 e responsabile per l'epatite C, una malattia infettiva che colpisce il fegato, HCV ha infettato le stime 180 milioni di persone in tutto il mondo. Stendere per contatto sangue-sangue, HCV può causare un'infezione cronica che porta a cicatrici pericolosa del fegato, insufficienza epatica, cancro del fegato e la morte.




Anche se le nuove infezioni derivanti da trasfusioni di sangue sono rari, grazie alle misure di screening che ha avuto inizio nel 1990, il numero complessivo di persone che affrontano la morte o una grave malattia epatica da HCV è in costante aumento perché le persone spesso vivono decenni con il virus prima di mostrare i sintomi, dice Chen. Inoltre, l'iniezione di stupefacenti sono ad alto rischio di infezione da aghi contaminati.

La terapia attuale solo per HCV è fisicamente ed emotivamente tassazione 48 settimane di corso di trattamento che cura meno della metà di tutti i pazienti che si sottopongono, dice Chen. La natura particolarmente estenuante del trattamento - è stato paragonato alla chemioterapia - così come gli elevati costi finanziari connessi con esso spesso sfociano in molti pazienti che scelgono di rinunciare alla terapia.

Poiché il sistema di screening di nuova concezione di Chen permette la scoperta di piccole molecole a basso costo che bloccano il ciclo di vita di HCV, lei ritiene di poter contribuire a nuove, più accessibili e più efficaci terapie per l'epatite C.

Il sistema di screening utilizza un modo innovativo di "vedere" le cellule che sono infettati con HCV.

"In genere, quando un virus infetta una cellula, non è ovvio per rilevare, ma non è facile distinguere una cellula infetta da una cellula non infetto", dice Chen. "Molto nello stesso modo in cui una persona che è stato infettato da HCV inizialmente non si sente nulla, quando una cellula è nulla inizialmente infetta realmente osservabili accade. Questo rende difficile distinguere l'infezione da HCV nelle cellule."

Per affrontare questa sfida, Chen "ottimizzato" le cellule che stava studiando inserendo un gene che innesca in loro morte cellulare se HCV entra quella cella. Questo ha permesso di misurare Chen facilmente il grado di infezione tra le cellule geneticamente ingegnerizzate per quantificare il grado di morte cellulare nelle colture cellulari che stava esaminando.

Queste cellule ingegnerizzate sono state coltivate in compartimenti miniatura in presenza di HCV infettiva, e chimica differente è stato aggiunto a ciascun comparto.

"Potremmo quindi cercare e vedere che le cellule erano in grado di sopravvivere, perché se si dispone di prodotti chimici che non inibiscono HCV, le cellule muoiono, ma se si dispone di una molecola che blocca il ciclo di vita HCV, le cellule crescono," Chen dice. "E perché siamo stati in grado di guardare il ciclo di vita completo del virus con il nostro sistema, abbiamo scoperto inibitori del virus in tre diverse fasi: l'ingresso nelle cellule, riproduzione all'interno delle cellule, e la fuga finale dalle cellule infette di attaccare nuove cellule. "

Test circa 1.000 diverse sostanze chimiche, Chen ha trovato diversi che fortemente inibita il ciclo di vita HCV. Alcuni degli inibitori, ha detto, ostruire l'ingresso del virus in una cella. Altri inibiscono la replicazione del virus, che significa che le cellule infette non saranno in grado di supportare la riproduzione e la crescita del virus tanto. Chen ha anche trovato inibitori efficaci che mantengono il virus fuoriuscita cella, anche se cresce bene all'interno della cellula.

"Dal momento che questo virus cambia tutto il tempo, si vuole veramente colpire su più aspetti contemporaneamente", dice Chen. "Tuttavia, la maggior parte delle attuali sforzi per bloccare il ciclo di vita HCV concentrano solo sulla sua replicazione nelle cellule a causa del lungo tempo di assenza di un sistema che permette lo screening di molecole conveniente blocco altri aspetti del ciclo di vita del virus 'come entrata in cellule e rilasciare da cellule.

"Il nostro sistema è adatto a grandi sforzi di screening di stupefacenti perché la tecnologia è semplice da usare e può essere facilmente scalata fino alla prova estremamente grandi collezioni di composti con un sistema robotico", dice Chen. "Prevediamo che questo sistema consentirà la scoperta di molti altri nuovi e più potenti farmaci antivirali HCV."

Lavorare con Chen per lo sviluppo del sistema sono stati Karuppiah Chockalingam e Rudo Simeone, postdottorato associare e studente laureato, rispettivamente, da Texas A & M e Charles Rice, professore Rockefeller University.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha