Nuovo strumento consente di identificare pazienti affetti da cancro alla prostata con più alto rischio di morte

Agosto 6, 2015 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Dopo un malato di cancro alla prostata riceve trattamento con radiazioni, il suo medico controlla con attenzione la quantità di antigene prostatico specifico o PSA, nel suo sangue. Un aumento PSA, chiamata insufficienza biochimico, è il primo segnale rilevabile del ritorno del cancro alla prostata. Fox Chase Cancer Center ricercatore ha scoperto che il tempo tra l'ultimo trattamento con radiazioni e il fallimento biochimico in grado di prevedere con precisione il rischio di morte di cancro alla prostata di un paziente.

Ora, Mark Buyyounouski, MD, MS, un oncologo a radiazioni Fox Chase, ha portato allo sviluppo di un nuovo strumento, chiamato nomogramma, che può essere utilizzato per stimare il rischio di morire di cancro alla prostata per i pazienti che hanno già avuto la radioterapia. Buyyounouski introdotto il nuovo strumento al 53 ° Meeting Annuale della American Association for Radiation Oncology il 2 ottobre.

E 'il primo strumento nel suo genere; nomogrammi esistenti non fattore nell'intervallo tra radiazione e il fallimento biochimico. Nomogrammi già esistono per aiutare i pazienti di nuova diagnosi e le loro medici a decidere su un trattamento, ma il nuovo strumento fornisce informazioni sui pazienti che hanno già subito radiazioni.




Buyyounouski e il suo team internazionale di collaboratori costruiti e testati nomogramma utilizzando i dati di 2.132 uomini che avevano fallimento biochimico. I dati provenienti da cinque istituti in tre paesi. Oltre al tempo al fallimento biochimico, nomogramma utilizza altri fattori quali l'età del paziente, il tumore-fase, punteggio Gleason, e charateristics PSA, per calcolare rischio di morte. I ricercatori descrivono il confronto tra i tassi di sopravvivenza previsti della prova e le osservazioni sperimentali come "eccellente".

I pazienti che si raccontano sono in fallimento biochimico spesso affrontare difficili domande circa il rischio di morire di cancro che sono difficile rispondere. "Non abbiamo avuto davvero avuto molte informazioni per guidarci", dice Buyyounouski. "Ma, abbiamo imparato che quanto prima un paziente manifesta fallimento biochimico dopo il completamento del trattamento con radiazioni, la più probabile è che sta andando a sviluppare metastasi e morire di cancro alla prostata. Questo nuovo strumento utilizza queste informazioni per predire il rischio della morte su base individuale ".

"Con questo nomogramma, un professionista può collegare vari fattori, tra cui il livello di PSA, Gleason score, stadio del tumore, e l'intervallo di fallimento biochimico per ottenere una stima del rischio cinque e 10 anni di morte. E 'molto utile strumento. "

"La decisione di avviare un nuovo trattamento è spesso difficile fare becuae pazienti hanno quasi sempre sintomi quando i livelli di PSA tornano. Se un paziente sapevano di avere un rischio del 50% di morire di cancro alla prostata nei prossimi 5 anni, può prendere la decisione più facile, "ha aggiunto Buyyounouski

"Questo strumento è utile anche per la ricerca che sono interessati ad esplorare nuovi trattamenti contro il cancro alla prostata, prima che abbia avuto la possibilità di diffondersi. Il nomogramma può identificare i pazienti a più alto rischio di morire."Purtroppo, i pazienti che hanno PSA ricorrenza ma nessuna evidenza di diffusione," Buyyounski dice, "sono spesso trascurati negli studi clinici di nuove terapie."

Per Buyyounouski, il test è il culmine di anni di ricerca che istituisce la validità di usare il tempo al fallimento biochimico come un modo di predire il rischio di morte nei pazienti affetti da cancro alla prostata. Lui ei suoi collaboratori stanno adattando il loro lavoro per creare una versione online dello strumento che sarà gratuitamente a disposizione del pubblico. Lo strumento sarà disponibile presso il Cancer Center sito web di Fox Chase all'inizio del prossimo anno.

Studio co-autori includono Larry Kestin (William Beaumont, Royal Oak, MI,), Gillian Duchesne (Peter MacCallum Cancer Centre, East Melbourne, Australia), Tom Pickles (BC Cancer Agency, Vancouver, BC, Canada), Roger Allison (5Royal Brisbane e l'ospedale delle donne, Brisbane, Australia), e Scott Williams (Peter MacCallum Cancer Centre, East Melbourne, Australia).

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha