Nuovo strumento di analisi dei virus: Sensitive dispositivo 'PING'

Marzo 30, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Gli scienziati in Israele e California hanno sviluppato uno strumento per le interazioni molecolari rapida analisi che si svolgono i virus e le cellule che infettano. Aiutando a individuare le interazioni tra proteine ​​prodotte da virus come l'HIV e l'epatite e proteine ​​prodotte dalle cellule umane questi virus infettano, il dispositivo potrebbe aiutare gli scienziati a sviluppare nuovi modi di interrompere queste interazioni e trovare nuovi farmaci per il trattamento di queste infezioni.

Secondo Doron Gerber, professore alla Bar Ilan University di Ramat Gan, il sistema PING (Protein Interaction Generator Network) può essere utilizzato per esaminare migliaia di potenziali interazioni in un momento, e li rileva in una sensibilità 100- 1.000-time maggiore rispetto ai metodi attuali. Gerber ha sviluppato PING con i collaboratori presso la Stanford University, e ha descritto la tecnologia al 55 ° Annual biofisica Society Meeting a Baltimora.

Quando un virus infetta una cellula umana, si dirotta il meccanismo di quella cella, reclutando alcune proteine ​​di accoglienza e di sovvertire il compito di produrre nuove particelle virali. Questa caratteristica della biologia virale ha reso infezioni virali notoriamente difficili da trattare, come le terapie devono rivolgono specificamente il virus senza danneggiare la cellula.




Un approccio che ha avuto successo è quello di individuare le interazioni fondamentali tra proteine ​​virali e di accoglienza, che possono poi servire come bersagli per nuovi farmaci. Ad esempio, l'HIV farmaco Fuzeon agisce bloccando una proteina virale di attaccarsi alle proteine ​​sulla superficie delle cellule del sistema immunitario, blocco ingresso alla cella. Come molti farmaci antivirali, Fuzeon viene usato in combinazione con altri farmaci in un "cocktail". Questo perché, come la maggior parte dei virus, l'HIV muta rapidamente, acquisendo resistenza ai singoli farmaci. Pertanto, la necessità di nuovi farmaci antivirali è costante e continua.

Utilizzando PING, gli scienziati israeliani e California identificati partners cellulari innovativi per proteine ​​da epatite C ed epatite D. "E ora siamo in grado di utilizzare lo stesso sistema per lo screening inibitori", dice Gerber, il quale aggiunge che i nuovi trattamenti sono urgentemente necessari per l'epatite C , per cui esiste un solo trattamento che funziona solo metà della popolazione di pazienti.

Perché PING impiega microfluidica, campioni molto piccoli possono essere utilizzati; raccogliere abbastanza materiale è stata una sfida particolare con metodi esistenti.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha