Nuovo strumento sviluppato per aiutare a guidare il trattamento di cisti pancreatica

Marzo 25, 2016 Admin Salute 0 9
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Come risultato di una migliore tecnologia di imaging, cisti pancreatiche sono sempre più diagnosticati in individui asintomatici sottoposti a scansioni per altri motivi. E mentre la maggior parte di queste cisti seguono un decorso benigno, un piccolo ma significativo numero sono o maligni al momento della diagnosi o che hanno il potenziale di svilupparsi in cancro del pancreas durante la vita di un paziente.

Il dilemma sia per il paziente e medico è determinare quale cisti di lasciare da solo e che per rimuovere chirurgicamente. Linee guida di trattamento esistenti non affrontano chiaramente molte opzioni di trattamento oltre la rimozione di parte del pancreas - un impegno importante per una lesione asintomatica.

Ora, un team di ricerca Affairs UCLA-Veterans ha sviluppato uno strumento di valutazione per aiutare guida asintomatica trattamento cisti pancreatica. Pubblicato nel numero di febbraio della rivista Gastroenterology, lo strumento prende in considerazione la salute generale, l'età, le dimensioni cisti, rischio chirurgico e vista dei pazienti sulla qualità della vita.




"La chirurgia non può essere la migliore approccio iniziale per tutti i pazienti con diagnosi di una cisti pancreatica specifica. Il nuovo strumento può aiutare con il processo decisionale e di mappatura di un piano di trattamento", ha detto l'autore dello studio il dottor Brennan Spiegel, direttore della UCLA-VA Centro per Outcomes Research and Education presso la David Geffen School of Medicine presso la UCLA e il sistema sanitario VA Greater Los Angeles.

La diagnosi di cisti asintomatici è quintuplicato negli ultimi dieci anni, in parte a causa dell'invecchiamento della popolazione e di una migliore capacità diagnostica. Tecniche di imaging attuali - tra cui la tomografia computerizzata (CT), la risonanza magnetica (MRI) e ultrasuoni endoscopica, in cui è inserita una piccola telecamera giù per la gola e nello stomaco e nel piccolo intestino per immagini del pancreas - combinato con il fluido cisti pancreatica analisi, offrono un'accuratezza dell'80 per cento nella diagnosi cisti.

"Cisti pancreatiche sono più spesso diagnosticati in una popolazione più anziana, e anche se molti sono benigni, questi devono essere attentamente monitorati, in quanto una piccola percentuale può svilupparsi in cancro del pancreas", ha detto l'autore dello studio il dottor James J. Farrell, professore associato di malattie digestive presso la Geffen School of Medicine e direttore del pancreas Diseases Program UCLA.

Utilizzo del software di decisione-analisi, il team di ricerca ha valutato una serie di pazienti ipotetici che vanno in età 65-85 con una varietà di cisti pancreatiche asintomatici, di dimensioni variabili da mezzo centimetro maggiore di 3 cm e si trova nella testa del pancreas , il luogo più comune per le cisti del dotto ramo.

Lo strumento di valutazione rispetto quattro strategie di trattamento in competizione: la rimozione chirurgica della cisti, di sorveglianza di imaging non invasivo annuale con la risonanza magnetica o TC, ecografia endoscopica annuale e nessun trattamento.

Mentre lo strumento prende in considerazione l'età del paziente, la salute, le dimensioni cisti e rischio chirurgico, considera anche se il paziente valori sopravvivenza globale, non importa la qualità della vita, o se lui o lei preferisce bilanciare la quantità e la qualità della vita grazie al perseguimento meno invasivi misure medici, che potrebbero portare a una minore sopravvivenza, ma una migliore qualità della vita.

I ricercatori hanno scoperto che per massimizzare la sopravvivenza globale, indipendentemente dalla qualità della vita, la rimozione chirurgica era la strategia dominante per una cisti superiore a 2 cm, nonostante questioni età o altra salute del paziente - questo è inferiore alla soglia di 3 centimetri sostenuta da attuali linee guida per l'intervento chirurgico. Surveillance era la strategia dominante per qualsiasi cisti meno di 1 cm, che è simile alle linee guida attuali.

Per i pazienti concentrati sull'ottimizzazione quantità e qualità della vita, sia l'approccio "non fare nulla" o strategia di sorveglianza è apparso ottimale per coloro di età compresa tra 65 e 75 tra cisti con meno di 3 cm. Per i pazienti oltre 85 anni, la sorveglianza non invasiva dominato se la qualità della vita è importante, molto probabilmente perché i benefici chirurgici sono spesso controbilanciati dalla scarsa qualità della vita sperimentato post-operatorio in questa popolazione.

"Lo strumento di valutazione offre una maggiore comprensione non solo fattori di rischio per decidere il trattamento cisti pancreatica, ma anche ciò che i pazienti vogliono e valore", ha detto l'autore dello studio il dottor Benjamin M. Weinberg, un gastroenterologo nella divisione di malattie digestive a Geffen School of UCLA Medicina e il dipartimento di gastroenterologia presso il sistema sanitario VA Greater Los Angeles.

I ricercatori hanno notato che i dati e le informazioni su come utilizzare il nuovo strumento di valutazione sono disponibili nel manoscritto studio, e che lo strumento è pronto per l'uso da parte dei clinici.

La ricerca futura volta a comprendere ulteriormente il processo di malattia, esplorando il tasso a cui le cisti benigne girare maligno, e delineando la storia naturale di una cisti maligna che non subiscono il trattamento può anche contribuire a migliorare la gestione delle cisti pancreatiche, i ricercatori hanno detto.

"Stiamo imparando sempre di più lo sviluppo e il trattamento delle cisti pancreatiche", ha detto l'autore dello studio il dottor James S. Tomlinson, assistente professore di oncologia chirurgica al Geffen School of Medicine della UCLA e il reparto di chirurgia presso l'VA Greater Los Angeles Sanità Sistema. "Gli strumenti più prognostici a disposizione per aiutare sia il medico e il paziente nel complesso processo decisionale associata a malattia cistica del pancreas, la più appropriata la gestione di questa malattia."

I ricercatori hanno notato che la gestione attuale delle cisti pancreatiche rimane incerto e impegnativo.

Ad oggi, nessun studi prospettici randomizzati sono stati condotti per questa malattia. Per ottimizzare la cura individuale, i medici hanno bisogno di prove a base di linee guida per aiutare a scegliere tra le strategie concorrenti.

Lo studio è stato finanziato da un Veterans Affairs Ricerca sui Servizi Sanitari e la concessione per lo sviluppo, una borsa di Career Development Award Transition, The Cure Malattie Digestive Research Center e un National Institutes of Health di sovvenzione sviluppo di carriera.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha