Nuovo studio indica il potenziale aggressivo dei tumori renali di piccole dimensioni, sostiene il trattamento

Maggio 29, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Tumori del rene piccole hanno un potenziale aggressivo e devono essere trattati, secondo un risultati di un ampio studio multicentrico presentato al 28 ° Congresso EAU annuale di Milano.

"Molti medici considerano piccolo carcinoma renale come avere un comportamento biologico benigno e protocolli di sorveglianza non operative sono spesso utilizzati in pazienti con piccoli tumori renali," scrivere nei risultati gli autori. "Lo scopo di questa grande retrospettiva studio multicentrico è stato quello di valutare la prevalenza della crescita localmente avanzato e metastasi a distanza nei pazienti con piccoli carcinomi a cellule renali dopo l'intervento."

L'indagine comprendeva 2.197 pazienti con RCC di 4 cm o più piccoli di diametro massimo del tumore e completi paziente e del tumore caratteristiche specifiche di sei centri in Germania tra il 1990 e il 2011.




Il rischio di presentare malattia linfonodale o di metastasi a distanza è aumentata irrilevante con l'aumento del diametro del tumore. Dopo un follow-up medio di oltre 5 anni, i tassi di mortalità associati al tumore erano 6,5, 7,6, e 8,4% nei ≤ 2 cm 2-3 cm, e 3-4 cm di diametro del tumore sottogruppi, rispettivamente. Kaplan-Meier cancro a 5 anni i tassi di sopravvivenza specifiche (CSS) non differivano significativamente: 93.3, 92.1, e il 92,8%.

I pazienti senza linfatica o metastasi a distanza al momento della diagnosi o un intervento chirurgico ha avuto un tasso di mortalità del cancro specifica a 5 anni del 5,8%. 5 anni tasso di mortalità per cancro era significativamente più alta tra i 75 pazienti con coinvolgimento linfonodale o lontane al momento dell'intervento chirurgico (p <0.001).

In conclusione, gli autori sottolineano che linfonodali e metastasi a distanza si verificano anche nei piccoli RCC: "Questi risultati hanno implicazioni significative in quanto il tasso di pazienti con diagnosi di piccole masse renali è in aumento e protocolli di sorveglianza non operative sono attualmente utilizzate in pazienti con piccoli tumore renale. "

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha