Nuovo studio mostra Clones dall'aspetto normale può essere anormale

Aprile 18, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Gli scienziati hanno trovato la prima prova per dimostrare che anche i cloni apparentemente normali-looking possono ospitare gravi anomalie che colpiscono l'espressione del gene che non si possono manifestarsi come caratteristiche esteriori. I risultati, riportati nel numero di luglio 6 del Science da ricercatori del Whitehead Institute for Biomedical Research e University of Hawaii, confermano il sospetto precedente che la clonazione riproduttiva non solo è inefficiente, ma può effettivamente essere pericoloso.

Nello studio, gli scienziati di laboratorio di Rudolf Jaenisch e di laboratorio di Ryuzo Yanagimachi cercato di esaminare i meccanismi alla base di scarsa sopravvivenza e la crescita eccessiva lordo in animali clonati. Hanno fatto cloni di topo da staminali embrionali (ES), le cellule e monitorato l'attività di geni imprinted-sviluppo geni che sono controllati da tag speciali che non influenzano la sequenza di base stessa. Sembravano per vedere se queste etichette sono state riprodotte fedelmente nei topi clonati e nelle cellule del donatore utilizzate per fare i cloni. Ciò dire loro se i problemi con il risultato di clonazione aberrazioni in cellule del donatore o come risultato della procedura di clonazione stessa.

Gli scienziati hanno scoperto con sorpresa che gran parte del problema risiede nel make up dei donatori cellule staminali, che hanno trovato ad essere estremamente instabile in cultura. Come si dividono in coltura, queste cellule perdono i tag che raccontano un gene impresso per essere acceso o spento durante lo sviluppo. I ricercatori hanno scoperto che anche i cloni ottenuti da cellule staminali sorella aveva differenze nella loro espressione genica. Nonostante questa instabilità, molti embrioni sono sopravvissuti fino all'età adulta, suggerendo che lo sviluppo dei mammiferi è sorprendentemente tollerante alla regolazione genica aberranti. "Questo suggerisce che anche i cloni apparentemente normali possono avere aberrazioni sottili di espressione genica che non sono facilmente rilevato nel animale clonato", dice Jaenisch.




La procedura di clonazione comporta la rimozione del nucleo, o il centro di comando genetica, di un uovo e sostituendolo con il nucleo di una cellula adulta o una cellula ES. Idealmente, l'uovo resetta l'orologio di sviluppo del nucleo a uno stato compatibile con anticipo crescita embrionale e dà luogo ad un nuovo organismo che è geneticamente identica alla cellula donatrice. I ricercatori hanno pensato che utilizzando il nucleo da cellule ES potrebbe richiedere meno riprogrammazione di utilizzare il nucleo da una cellula adulta, come una cellula mammaria, che ha già impegnato in una determinata funzione.

Le cellule staminali sono unici in quanto possono dare origine ad un intero organismo senza utilizzare la procedura di trasferimento nucleare. I ricercatori hanno scoperto che gli animali sviluppati da cellule staminali embrionali di topo con questa tecnica hanno mostrato l'espressione genica irregolare così come gli animali derivati ​​da trasferimento nucleare utilizzando cellule staminali embrionali che confermano che queste anomalie probabilmente esistevano nelle cellule prima che è stata eseguita la procedura di clonazione.

"Mentre le cellule staminali embrionali possono essere più facili da riprogrammare evolutivamente di cellule adulte, che possono avere un diverso insieme di problemi derivanti da errori che si verificano durante la coltura che non possono essere risolti con la clonazione", spiega David Humpherys, uno studente laureato di alto livello in laboratorio Jaenisch.

Questo può significare i ricercatori dovranno trovare modi per preservare meglio geni tag normativi durante tecniche di coltura cellulare. I ricercatori inoltre hanno ancora bisogno di verificare se gli animali clonati da cellule adulte mostrano difetti simili.

"Tuttavia, nonostante la loro instabilità, è importante ricordare che le cellule staminali embrionali, quando combinato con cellule normali, come nel fare chimere o quando viene utilizzato nel trapianto-può funzionare bene. In altre parole, le cellule ES possono funzionare bene quando viene utilizzato come terapia cellulare , ma quando sono usati per fare animali interi sarebbe probabilmente produrre organismi che sono anormali ", dice Jaenisch.

"Anche se questi nuovi risultati sono una preoccupazione per la clonazione riproduttiva, misexpression di geni imprinted probabilmente ha poco significato per la clonazione terapeutica. Geni imprinted hanno definito i ruoli nello sviluppo fetale, ma possono servire alcun ruolo cruciale nelle cellule differenziate dell'adulto," dice Humpherys .

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha