Nuovo test predice se il cancro al seno si diffonderà

Aprile 20, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Lo studio è stato condotto da ricercatori del National Cancer Institute (NCI) -designated Albert Einstein Cancer Center di Albert Einstein College of Medicine di Yeshiva University e Montefiore Einstein Center for Cancer Care ed è stato pubblicato oggi online sul Journal of National Cancer Institute ( JNCI).

"I test che valutano il rischio metastatico può aiutare i medici a identificare quali pazienti dovrebbero ricevere una terapia aggressiva e che i pazienti devono essere risparmiata", ha detto Thomas Rohan, MD, Ph.D., il piombo e autore corrispondente dello studio e professore e presidente della epidemiologia e della popolazione salute a Einstein e Montefiore.




Per misurare l'efficacia del test, i ricercatori hanno utilizzato su circa 500 campioni di tumore al seno che erano state raccolte nel corso di un periodo di 20 anni. Il test ha dimostrato più accurato nel predire il rischio di diffusione del tumore lontana di un test molto somiglianti il ​​principale indicatore prognostico cancro al seno sul mercato.

Secondo l'NCI, 232.340 donne americane hanno sviluppato il cancro al seno l'anno scorso e 39.620 donne sono morte a causa della malattia. E 'il tumore più comune tra le donne negli Stati Uniti. La morte per cancro al seno è dovuto principalmente alla metastasi a distanza, quando le cellule tumorali nel tumore primario invadere i vasi sanguigni e di viaggio attraverso il flusso sanguigno a formare tumori in altre parti del corpo.

Osservando come le cellule tumorali metastasi "test attualmente commercializzati valutare rischio di metastasi del cancro al seno, cercando di cambiamenti nell'espressione genica o dei livelli di proteine ​​associate con la crescita delle cellule tumorali", ha detto Joan Jones, MD, senior autore della carta JNCI, professore di patologia, di anatomia e biologia strutturale e di epidemiologia e salute della popolazione a Einstein e frequentando patologo al Montefiore Medical Center. "Ma questi cambiamenti non riflettono il meccanismo con cui le cellule tumorali singole invadere i vasi sanguigni, un passo necessario per la metastasi. Al contrario, il nostro test si basa su quello che i ricercatori Einstein imparato da immagini intravitale, che rivela i processi biologici in profondità all'interno dei tessuti del un animale vivente. Grazie a questa tecnologia, hanno determinato come le cellule tumorali del cancro al seno si sviluppa nei roditori. "

Queste osservazioni hanno mostrato che i tumori al seno primario metastasi quando una specifica trio di cellule è presente insieme nello stesso sito microanatomic: una cellula endoteliale (un tipo di cellule che riveste i vasi sanguigni), un macrofago perivascolare (un tipo di cellule immunitarie nei pressi di sangue navi) e una cellula tumorale che produce alti livelli di Mena, una proteina che migliora la capacità di una cellula tumorale a diffondersi. Un sito dove queste tre celle toccano è dove le cellule tumorali possono entrare i vasi sanguigni. Questo sito si chiama un microambiente tumorale di metastasi, o TMEM.

Dr. Jones, che è anche direttore di applicazioni di imaging clinico in programma Imaging Integrato di Einstein (IIP), ha guidato un team di patologi che hanno chiesto le osservazioni di imaging intravitale nei roditori che vivono per identificare TMEMs in campioni di biopsia al seno umano. Gli scienziati hanno sviluppato un test che utilizza un immunostain triplo contenente anticorpi i tre tipi di cellule che compongono un TMEM. Il test è stato poi ottimizzato utilizzando le risorse nel PIP, istituita con il sostegno del benefattore Evelyn Gruss Lipper, MD, un allieva Einstein ('71) e onorario Einstein Overseer.

L'IIP combina gli attributi di diverse tecnologie di imaging differenti per rivelare in dettaglio come iniziare il cancro e altre malattie complesse e il progresso nel corpo, permettendo la traduzione di osservazioni di base-scientifiche in applicazioni cliniche rilevanti. L'Imaging intravitale pionieristico che ha fatto queste scoperte possibili è stato sviluppato nel Gruss Lipper Biofotonica Center all'indirizzo Einstein.

Valutazione dei rischi in Breast Cancer pazienti Il documento JNCI descrive i risultati di uno studio caso-controllo che ha valutato campioni di tumore da un sottogruppo di donne nel piano di salute Kaiser Permanente Northwest che sono stati diagnosticati con carcinoma duttale invasivo della mammella tra il 1980 e il 2000. testing TMEM è stata effettuata su campioni da 259 donne che hanno successivamente sviluppato un metastasi a distanza (casi) e su campioni provenienti da donne che erano vivi e non avevano sviluppato una metastasi a distanza (i controlli). I controlli sono stati individualmente abbinati con i casi in modo che le donne in ogni coppia sono stati la stessa età e sono stati diagnosticati con cancro al seno nello stesso anno. Il team di patologia applicato il immunostain triplo di campioni e contò i TMEMs. I membri del team non sapevano se i campioni provenivano da tumori della mammella che è rimasto localizzato o da quelli che avevano metastasi a siti distanti. Il punteggio finale TMEM per ogni campione è stato calcolato contando il numero totale di TMEMs osservate entro dieci campi ingrandimento 400x.

Il test TMEM eseguito bene a valutare il rischio metastatico per più popoloso sottogruppo cancro dello studio: le donne con recettori estrogeni positivi malattia/HER2 (recettore cioè, le loro cellule tumorali possiedono estrogeni ma mancano della proteina HER2). Le donne con recettori estrogeni positivi conto malattia/HER2 per circa il 60 per cento di tutti i casi di cancro al seno. Quando le donne con questo tipo comune di cancro al seno sono stati divisi in tre gruppi in base alla distribuzione dei punteggi Tmem nel gruppo di controllo, il rischio di metastasi a distanza si è rivelato essere 2,7 volte più elevato per le donne con tumori nel gruppo TMEM high-score rispetto con le donne con tumori nel gruppo TMEM basso punteggio.

Per confronto, tutti i campioni tumorali inclusi nello studio sono stati analizzati con il test IHC4. Questo test precedentemente convalidato valuta il rischio metastatico misurando i livelli di diverse proteine ​​nel tessuto mammario-tumorale. Il test IHC4 è nota per fornire informazioni prognostiche paragonabile alla prova Oncotype DX - un test di espressione genica che è il test più comunemente utilizzato per il calcolo del rischio metastatico nei tumori della mammella.

Risultati significativi complesso, c'era poco accordo tra il test e il test TMEM IHC4 quanto riguarda la previsione del rischio di metastasi. Per quanto riguarda la valutazione del rischio metastatico in tipo più comune dello studio del cancro al seno (ER +/HER2), i risultati sono stati molto Tmem statisticamente significativo mentre punteggi IHC4 erano borderline significative al meglio. I risultati hanno confermato i risultati di uno studio più piccolo del test TMEM (che coinvolge 30 coppie di campioni tumorali) che è stato pubblicato da ricercatori di Einstein e di altre istituzioni nel 2009.

"Questo test potrebbe eventualmente ridurre overtreatment di carcinoma mammario in stadio precoce, che resta uno dei principali problemi, nonostante un uso estensivo di altri saggi prognostici," ha aggiunto il coautore dello studio Joseph Sparano, MD, direttore associato per la ricerca clinica presso l'Albert Einstein Cancer Center, professore nei dipartimenti di medicina (oncologia) e di ostetricia e ginecologia e la salute delle donne a Einstein e vice presidente della oncologia medica, Montefiore Einstein Center for Cancer Care.

"Siamo lieti che abbiamo trovato una forte e statisticamente significativa associazione tra il punteggio TMEM e il rischio di metastasi nel tipo più comune di cancro al seno", ha detto il dottor Rohan, che è anche direttore associato per le scienze della popolazione e capo del programma di epidemiologia del cancro a Albert Einstein Cancer Center e il Harold e Muriel Block Sedia in Epidemiologia e salute pubblica presso Einstein. "Saranno certamente necessari ulteriori studi per validare il test, ma i nostri risultati suggeriscono che potrebbe rivelarsi utile per orientare le decisioni di trattamento nelle donne con cancro al seno."

La ricerca è stata sostenuta da metastat, Inc., una società che sta sviluppando un test TMEM commerciale. Metastat avuto alcun ruolo nella progettazione dello studio o la scrittura del manoscritto. Dr. Oktay è supportato da NCI sovvenzione RO1 CA170507. Dr. Condeelis è supportato da NCI concessione PO1 CA 100324. Dr. Jones è supportato dal Programma Imaging Integrato di Einstein. Dr. Gertler è supportato da NCI concessione U54-CA112967. Questo lavoro è stato anche sostenuto in parte da Jane A. e Myles P. Dempsey.

I seguenti autori affiliati con Einstein e/o Montefiore sono azionisti di metastat e ricevono un compenso in qualità di consulenti per l'azienda: Drs. Condeelis, Jones, Rohan e Sparano. Dr. Oktay è consulente per metastat.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha