Nuovo trattamento anticorpale potenziale per l'asma scoperto

Aprile 17, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Lo studio è stato pubblicato sul New England Journal of Medicine e presentato alla conferenza dell'American Thoracic Society a San Diego. Ha concluso che il blocco di una proteina specifica nei polmoni con un anticorpo sia allevia l'infiammazione al basale e fornisce la resistenza agli allergeni per quelli con asma allergica lieve.

"Si sapeva che le cellule epiteliali che rivestono le vie aeree dei polmoni producono una proteina chiamata Linfopoietina timica stromale (TSLP) che provoca l'infiammazione. Questo studio, per la prima volta, ha dimostrato che queste cellule producono continuamente questa proteina negli esseri umani con asma, "afferma O'Byrne. "Mentre abbiamo studiato pazienti con asma allergico, questa ricerca apre la porta per lo sviluppo di nuovi trattamenti, non solo per questa popolazione, ma per quelli con diagnosi di asma grave pure."




Gli individui con asma allergico sono in genere trattati con corticosteroidi per via inalatoria o broncodilatatori che aiutano a controllare l'asma se assunto regolarmente. Mentre gli anticorpi sono in genere riservati per l'asma grave, questa ricerca può portare ad un trattamento anticorpale per coloro che hanno l'asma allergica lieve. Questo studio può portare a miglioramenti della qualità della vita per le persone con asma allergica che hanno problemi con inalatori o farmaci a base di steroidi.

Lo studio - condotto dal Clinical Investigator Collaborative, un multi-centro, di Fase II di sviluppo clinico di gruppo sostenuto dalla Allergy, geni e ambiente di rete (allergene) - reclutato 31 pazienti con più di cinque siti in tutto il Canada. Dopo 12 settimane di monitoraggio partecipante, gli anticorpi ridotto significativamente l'infiammazione basale e protetti partecipanti contro allergeni inalati rispetto ad un placebo.

Fondata da allergene nel 2005, il Clinical Investigator Collaborative è globalmente unico nella sua capacità di intraprendere gli studi in fase clinica presto per valutare l'efficacia di nuove molecole e composti che trattano l'infiammazione nel polmone. O'Byrne, insieme con gli altri ricercatori presso l'Istituto per la Firestone respiratoria Salute e di altri siti di collaborazione ricercatore clinico, continua a lavorare a stretto contatto con medici e pazienti, al fine di scoprire i migliori trattamenti, farmaci e procedure che migliorino la qualità della vita di coloro che diagnosi di malattie respiratorie come l'asma, le allergie e malattie polmonari.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha