Nuovo trattamento Rivals chemioterapia per il linfoma, ritrovamenti di studio

Aprile 5, 2016 Admin Salute 0 15
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

ANN ARBOR, Mich -. Una nuova forma di trattamento per il linfoma che prende una frazione del tempo della chemioterapia tradizionale con minori effetti collaterali causati tumori a ridursi nel 95 per cento dei pazienti, un nuovo studio condotto da ricercatori presso l'Università del Michigan Comprehensive Cancer Centro trovato.

I pazienti con linfoma follicolare in stadio avanzato - un cancro generalmente considerato incurabile - che non erano stati precedentemente trattati con qualsiasi altra forma di terapia ha ricevuto un singolo ciclo di trattamento con il regime terapeutico Bexxar, un anticorpo radioattivo iniettato nel flusso sanguigno che gli obiettivi e le uccide il cancro cellule. Dei 76 pazienti arruolati nello studio, il 95 per cento ha risposto al trattamento e il 75 per cento ha avuto una risposta completa, il che significa nessuna evidenza di cancro è rimasto. Più di tre quarti dei pazienti con remissione completa erano liberi da malattia dopo cinque anni.

I risultati dello studio appaiono nel 3 febbraio del New England Journal of Medicine.




"I risultati di questo trattamento, che riprende in sostanza solo una settimana per completare, competere con qualsiasi tipo di trattamento che è stato utilizzato per il linfoma follicolare, tra cui regimi chemioterapici che richiedono mesi per completare. E 'molto ben tollerato dai pazienti e abbiamo visto la remissione completa in la maggior parte dei pazienti che dura per anni ", dice l'autore principale dello studio Mark Kaminski, MD, direttore del programma/linfoma leucemia e il linfoma multidisciplinare Clinica presso l'UM Comprehensive Cancer Center.

Kaminski e il suo collega Richard Wahl (già a UM e ora presso la Johns Hopkins University) ha sviluppato il regime Bexxar, che ha ricevuto l'approvazione dalla Food and Drug Administration nel giugno 2003 per il trattamento del linfoma follicolare non-Hodgkin dopo fallimento di altri trattamenti. La ricerca di recente pubblicazione comporta Bexxar come trattamento di prima linea per questa malattia.

Linfoma non-Hodgkin, il sesto principale causa della nazione di morte per cancro, è un tumore del sistema linfatico, il quale fa parte del sistema immunitario. Linfoma si diffonde facilmente attraverso il sistema linfatico e la circolazione sanguigna e di conseguenza tende ad essere diffuso quando è diagnosticato. Trattamento tradizionale comporta spesso chemioterapia intensiva, o una combinazione di chemioterapia e l'anticorpo monoclonale Rituximab. Questi trattamenti di solito sono indicati ogni tre settimane in un arco di fino a sei mesi e può causare molti effetti collaterali spiacevoli, tra cui nausea, perdita di capelli e le infezioni.

Linfoma follicolare è il secondo tipo più comune di linfoma non-Hodgkin e non è considerato curabile con questi trattamenti tradizionali; anche dopo pazienti hanno inizialmente una risposta al trattamento, la malattia viene quasi sempre indietro e diventa più difficile da trattare.

Bexxar, il cui nome è tositumomab chimica e iodio I 131 tositumomab, combina un anticorpo che cerca le cellule tumorali, e una forma radioattiva dello iodio dell'elemento. Quando iniettato, viaggia come un missile guidato attraverso il flusso sanguigno di legarsi ad una proteina presente sulla superficie delle cellule cancerose. La radiazione zaps queste cellule maligne con minima esposizione ai tessuti normali.

Con il regime terapeutico Bexxar, un paziente riceve una dose di sostanza iniettato di Bexxar radioattivo per determinare come corpo del paziente elabora l'anticorpo etichettato. Scansioni di medicina nucleare sono usati per valutare quanto velocemente Bexxar raggiunge il tumore e quanto rapidamente la radiazione scompare dal corpo del paziente. Una o due settimane dopo la dose iniziale, il paziente riceve poi una dose terapeutica su misura, e la terapia è considerato completo. L'effetto collaterale più comune è un temporaneo abbassamento della conta ematica diverse settimane dopo il trattamento. Non vi è alcuna perdita di capelli e nausea è rara.

I risultati di questo studio sono ancora più promettente di risultati utilizzando Bexxar dopo altre terapie hanno fallito. In questi studi, il 70 per cento dei pazienti ha risposto al Bexxar e il 20 per cento al 30 per cento ha visto una remissione completa. Bexxar è commercializzato negli Stati Uniti da GlaxoSmithKline.

"Dato quanto meglio questo trattamento ha lavorato come terapia di prima linea nel nostro studio, spostamento di questo trattamento in precedenza nel corso della malattia di un paziente dovrebbe essere fortemente considerato invece di usarlo come ultima risorsa o per niente. Questi risultati supportano la idea che ci sia una reale possibilità di mettere chemioterapia nel dimenticatoio per questa malattia ", afferma Kaminski, professore di medicina interna presso l'UM Medical School. "Nuovi studi possono essere progettati per iniziare a testare questa possibilità", aggiunge.

Oltre a Kaminski, autori di studio UM sono Melissa Tuck, ricercatore associato per Ematologia/Oncologia; Judith Estes, MSN, NP, infermiera nella clinica linfoma; Charles W. Ross, MD, professore associato di Patologia; Kenneth Zasadny, Ph.D., Medicina Nucleare; Denise Regan e Paul Kison, i tecnici di medicina nucleare; Susan Fisher, progetto associato in Radiologia. Altri autori sono Stewart Kroll da Corixa Corp .; Arne Kolstad, MD, Ph.D., dal Norwegian Radium Hospital, Oslo; e Richard L. Wahl, MD, della Johns Hopkins University School of Medicine.

###

Finanziamento per lo studio è stato dal National Cancer Institute, il National Institutes of Health e Corixa. L'Università del Michigan detiene brevetti per il regime terapeutico Bexxar, che è commercializzato da GlaxoSmithKline nel quadro di un accordo di licenza. Riceve UM royalties sulle vendite di Bexxar, una parte dei quali va a Kaminski e il suo co-inventori.

Per informazioni sul linfoma non-Hodgkin, visitare il sito o chiamare il http://www.cancer.med.umich.edu/learn/lymphomainfo.htm Cancer AnswerLine al 800-865-1125. Per informazioni su Bexxar dal suo produttore, chiamare 877-4-Bexxar.

Riferimento: New England Journal of Medicine, Vol. 352, No. 5, pp. 441-449

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha