Nuovo uso per i vecchi farmaci nel trattamento dell'epatite C

Aprile 8, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Farmaci comuni usati per trattare malattie come il diabete e l'obesità possono essere usati per trattare con successo infezione da virus dell'epatite C.

La ricerca guidato dall'Università di Leeds ha scoperto farmaci come farmaco anti-diabetico Metformina e AICAR, utilizzati per combattere l'obesità, può impedire che il virus dell'epatite C di replicarsi nel corpo.

Virus dell'epatite C colpisce circa il tre per cento della popolazione mondiale e ci sono quattro milioni di portatori del virus nella sola Europa. Il virus colpisce i tassi di fegato e di recupero sono bassi: solo il 40 per cento dei malati di epatite C sarà completamente recuperare, con gli altri in via di sviluppo di cirrosi e, in molti casi, il cancro al fegato.




"Siamo molto entusiasti di questi risultati", spiega il professor Mark Harris dalla Facoltà di Scienze Biologiche dell'Università. "Questi farmaci sono già sul mercato, e mentre studi clinici sostanziali devono ancora aver luogo prima che possano essere usati per trattare l'infezione da epatite C, pensiamo che potrebbe essere un enorme passo in avanti nella lotta contro il virus."

Farmaci come la Metformina e AICAR lavoro stimolando un enzima chiamato chinasi AMP (AMPK) che regola l'energia nelle nostre cellule - il molto enzima che il virus dell'epatite C reprime per consentirgli di replicare.

Funzione usuale di AMPK è di conservare l'equilibrio di energia nelle cellule, che lo fa chiudendo temporaneamente la produzione di lipidi (grassi) e membrane quando rileva un aumento del fabbisogno energetico. Professor Harris e il suo gruppo hanno dimostrato che il virus dell'epatite C spegne AMPK modo che la cellula continua produzione di lipidi e membrane, entrambi i quali sono essenziali per la sopravvivenza.

"Ci si aspetterebbe AMPK da attivare quando una cellula viene infettata da un virus, perché sarebbe sentire l'aumento di energia necessaria per consentire al virus di replicarsi. In questi casi, AMPK potrebbe spegnere alcune funzioni della cellula temporaneamente fino al l'energia della cellula viene ribilanciato ", dice il prof Harris. "Abbiamo scoperto che il virus dell'epatite C, perché ha bisogno di lipidi e membrane, fa il contrario per accadere."

Basandosi su questi risultati, il team di ricerca sono stati in grado di esaminare in che modo le cellule avrebbero reagito se trattati con farmaci comuni che stimolano AMPK. Essi hanno scoperto che nelle cellule infette, i farmaci sono stati in grado di arrestare la replicazione del virus, permettendo alle cellule di eliminare l'infezione.

La ricerca è stata sostenuta dal Wellcome Trust, il Medical Research Council e la Biotecnologia e Scienze Biologiche Research Council. Un brevetto è stata depositata sulla scoperta e la squadra a breve intraprendere uno studio clinico su piccola scala con l'Università di Nottingham. Ciò fornirà una maggiore base di elementi di prova su cui i futuri studi clinici possono essere basati.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha