Nuovo vaccino per la dipendenza da nicotina

Giugno 12, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I ricercatori del Weill Cornell Medical College hanno sviluppato e testato con successo nei topi un vaccino innovativo per trattare la dipendenza da nicotina.

Nella rivista Science Translational Medicine, gli scienziati descrivono come una singola dose di vaccino contro il loro romanzo protegge i topi, durante la loro vita, contro la dipendenza da nicotina. Il vaccino è progettato per utilizzare il fegato dell'animale come una fabbrica per la produzione di anticorpi che continuamente divorano la nicotina nel momento in cui entra nel flusso sanguigno, impedendo la chimica di raggiungere il cervello e anche il cuore.

"Per quanto possiamo vedere, il modo migliore per trattare la dipendenza da nicotina cronica dal fumo è quello di avere questi anticorpi Pacman-like di pattuglia, la compensazione del sangue come necessario prima di nicotina può avere alcun effetto biologico", spiega investigatore principale dello studio, il dott . Ronald G. Cristallo, presidente e professore di Medicina Genetica presso Weill Cornell Medical College.




"Il nostro vaccino permette al corpo di produrre i propri anticorpi monoclonali contro la nicotina, e in questo modo, di sviluppare un'immunità funzionale", afferma Dr Crystal.

Vaccini nicotina precedentemente testato hanno fallito in studi clinici perché tutti offrono direttamente anticorpi nicotina, che durano solo poche settimane e richiedono ripetute, le iniezioni costose, dice il dottor Crystal. Inoltre, questo tipo di impraticabile, il vaccino passivo ha avuto risultati contrastanti, forse perché la dose necessaria può essere diverso per ogni persona, soprattutto se iniziano a fumare, aggiunge.

"Anche se abbiamo testato solo topi ad oggi, siamo molto fiduciosi che questo tipo di strategia vaccino può finalmente aiutare i milioni di fumatori che hanno cercato di smettere, estenuanti tutti i metodi oggi sul mercato, ma trovano la loro dipendenza da nicotina di essere forte sufficiente per superare questi approcci attuali ", dice. Gli studi dimostrano che tra il 70 e l'80 per cento dei fumatori che cercano di smettere di luce di nuovo entro sei mesi, il dottor cristallo aggiunge.

Circa il 20 per cento degli adulti americani fumo, e mentre è 4.000 sostanze chimiche nel sigaretta accesa che causa i problemi di salute associati al fumo - malattie che portano ad uno su ogni cinque morti negli Stati Uniti - è la nicotina nel tabacco che mantiene il fumatore agganciato.

Un nuovo tipo di vaccino

Vi sono, in generale, due tipi di vaccini. Uno è un vaccino attiva, come quelli utilizzati per proteggere l'uomo contro la poliomielite, orecchioni, e così via. Questo tipo di vaccino presenta un po 'della sostanza estranea (un pezzo da virus, per esempio) per il sistema immunitario, che "vede" e attiva una risposta immunitaria vita contro l'intruso. La nicotina è una piccola molecola, non è riconosciuto dal sistema immunitario e non può essere costruito in un vaccino attiva.

Il secondo tipo di vaccino è un vaccino passivo, che fornisce anticorpi già pronti per suscitare una risposta immunitaria. Ad esempio, l'erogazione di monoclonale (identico prodotto) anticorpi che si legano a proteine ​​fattori di crescita su cellule tumorali del seno arrestare la loro attività.

Il team di ricerca Weill Cornell ha sviluppato un nuovo, terzo tipo - un vaccino genetico - che inizialmente testati nei topi per curare alcune malattie degli occhi e tipi di tumore. Nuovo vaccino nicotina Il team si basa su questo modello.

I ricercatori hanno preso la sequenza genetica di un anticorpo ingegnerizzato nicotina, creato da co-autore Dr. Jim D. Janda, del The Scripps Research Institute, e la mettono in un virus adeno-associato (AAV), un virus progettato per non essere dannoso . Sono incluse anche le informazioni che ha diretto il vaccino per andare epatociti, che sono le cellule del fegato. Sequenza genetica del anticorpo poi si inserisce nel nucleo degli epatociti, e queste cellule cominciano a sfornare un flusso costante di anticorpi, insieme a tutte le altre molecole che fanno.

In studi topi, il vaccino prodotto alti livelli di anticorpi continuo, che i ricercatori hanno misurato nel sangue. Hanno inoltre scoperto che poco di nicotina che somministrate a questi topi ha raggiunto il cervello. I ricercatori hanno testato l'attività dei topi sperimentali, trattati sia con un vaccino e la nicotina, e visto che non è stato modificato; raggi infrarossi nelle gabbie degli animali hanno mostrato che erano proprio così attiva come prima che il vaccino è stato consegnato. Al contrario, i topi che hanno ricevuto la nicotina e non trattati con il vaccino in fondo "Chilled out" - si rilassavano e la loro pressione sanguigna e l'attività cardiaca sono stati ridotti - segni che la nicotina ha raggiunto il cervello e il sistema cardiovascolare.

I ricercatori stanno preparando provare il vaccino di nicotina romanzo in ratti e nei primati - passi necessari prima che possa essere testato in definitiva nell'uomo.

Dr. cristallo dice che, in caso di successo, un tale vaccino dovrebbe essere meglio utilizzato nei fumatori che si sono impegnati a smettere. "Sapranno se iniziano a fumare, riceveranno alcun piacere da esso dovuto al vaccino nicotina, e che può aiutarli a liberarsi dal vizio", dice.

Egli aggiunge che potrebbe essere possibile, data la completa sicurezza del vaccino, di usarlo per prevenire la dipendenza da nicotina nei soggetti che non hanno mai fumato, nello stesso modo in cui i vaccini vengono utilizzati ora per evitare un numero di infezioni malattia-produttori. "Proprio come i genitori decidono di dare ai loro figli un vaccino HPV, potrebbero decidere di usare un vaccino di nicotina. Ma questo è solo teoricamente la possibilità, a questo punto," dice il Dott Crystal. "Avremmo ovviamente dovuto peso benefici contro il rischio, e ci sarebbero voluti anni di studi per stabilire tale soglia."

"Il fumo influisce un numero enorme di persone in tutto il mondo, e ci sono molte persone che vorrebbero smettere, ma hanno bisogno di un aiuto efficace," dice. "Questo romanzo vaccino può offrire una soluzione molto bisogno."

Lo studio è stato finanziato dal National Institutes of Health, la Fondazione Nazionale per la Ricerca sul Cancro, e la Wiener Fondazione Malcolm Hewitt.

Il Centro per la Tecnologia Cornell Enterprise e commercializzazione, per conto della Cornell University, ha depositato domande di brevetto sul lavoro descritto in questo studio.

Altro studio co-autori sono Dr. Martin J. Hicks, il dottor Jonathan B. Rosenberg, Dr. P. De Bishnu, Dr. Odelya Pagovich, Dr. Jian-Ping Qiu, Dr. Stephen M. Kaminsky, il dottor Neil R . Hackett, e il dottor Stefan Worgall da Weill Cornell Medical College, e il dottor Colin N. Young e il dottor Robin L. Davisson presso la Cornell University.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha