Nuovo vaccino può dare difesa a lungo termine contro Influenza aviaria mortale e la sua variante Forms

Marzo 18, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

A differenza dei vaccini influenzali tradizionali, il nuovo vaccino potrebbe essere prodotto in modo rapido e conservato per lunghi periodi in preparazione ad una pandemia di influenza aviaria che causa la malattia pericolosa - H5N1 - e le sue varianti, ha dichiarato Suresh Mittal, un virologo Purdue. In un precedente studio con topi, lui ei suoi colleghi hanno scoperto che il vaccino contro l'H5N1 protetto per un anno o più. Poiché gli studi sono stati fatti solo nei topi, non è ancora noto se gli stessi risultati si ottengono negli esseri umani.

"Vogliamo avere un vaccino che possono essere memorizzati in anticipo e hanno il potenziale per fornire una protezione per un periodo di tempo fino a quando possiamo cambiare il vaccino per abbinare l'ultima forma di influenza aviaria", ha detto Mittal. "La combinazione di geni di influenza che abbiamo usato per produrre il vaccino, credo, si prevede che la capacità."




L'importanza di avere una lunga durata del vaccino, in linea di massima protezione è che sarebbe dare qualche cross-protezione contro i nuovi virus con potenziale pandemia causata da mutazioni nel virus H5N1 attualmente in circolazione. Ciò darebbe scienziati tempo per sviluppare un vaccino migliore che sarebbe partita l'ultima forma di influenza aviaria.

Mittal e dei suoi colleghi, tra cui Suryaprakash Sambhara, l'investigatore principale CDC al progetto, riportano i loro risultati sul vaccino in numero del 15 aprile del Journal of Infectious Diseases. Nel numero di dicembre di farmacologia clinica e terapia, Mittal, Sambhara e loro collaboratori hanno pubblicato i loro risultati delle capacità di lunga durata del vaccino.

"Negli esseri umani vogliamo un vaccino per essere pienamente efficace per almeno un anno", ha detto Mittal, professore di pathobiology comparativa. "Quanto tempo durerà negli esseri umani, noi non sappiamo ancora."

Per produrre il nuovo vaccino, gli scienziati hanno usato un comune virus del raffreddore mutato, conosciuto come un adenovirus, come un sistema di erogazione di importanti geni provenienti da due tipi di influenza aviaria H5N1. L'adenovirus è incapace di moltiplicarsi e quindi non può causare la malattia alle persone. Usando la tecnologia vettoriale adenovirus, un paio di problemi con i vaccini esistenti utilizzati per combattere i focolai di influenza annuali sono risolti.

Problemi con i vaccini influenzali correnti comprendono che sono fatti da uova, un processo che può richiedere fino a sei mesi. Il vaccino Mittal e il suo team di ricerca ha sviluppato non è coltivato nelle uova, rendendo la produzione di vaccini molto più veloce.

Inoltre, sarebbe difficile in condizioni normali per produrre le centinaia di milioni di dosi necessarie per proteggere tutti a rischio di forme altamente patogeni di influenza aviaria. Con l'inizio di una pandemia, poiché H5N1 decima popolazioni di pollame, la fornitura di uova necessarie per produrre vaccini verrebbe drasticamente ridotto.

Il nuovo vaccino utilizza un adiuvante, molecole aggiunte al vaccino che stimolano il sistema immunitario del corpo, in modo che possano essere utilizzate basse dosi di vaccino. L'adiuvante permette anche il vaccino da stoccato in modo più persone possono essere vaccinati, e aiuta il vaccino protegge contro forme varianti del virus H5N1. L'unico vaccino H5N1 approvato dalla FDA protegge da solo quello specifico ceppo di influenza e funziona solo in circa il 60 per cento di quelli immunizzati con una dose elevata.

"Adenovirali vaccini pandemici vettoriali sono un'opzione interessante per i paesi in via di sviluppo dove le tecnologie di vaccini a base di cellule uovo-indipendente per altri vaccini sono già disponibili", ha detto Sambhara. "Dal momento che questo processo è già in atto, il nostro vaccino potrebbe essere prodotto localmente ad un prezzo accessibile."

Dal H5N1 è stato conosciuto, ha cambiato in modo che ci sono ora due sottogruppi principali, chiamati cladi. Entro uno dei cladi, sono emerse cinque subclades. Questo ha complicato il compito di sviluppare un vaccino "perfetto match" per l'influenza aviaria ad alta patogenicità. Esistono altri virus dell'influenza aviaria, ma non hanno dimostrato di essere il più letale per gli esseri umani o altri animali come ha H5N1.

I virus dell'influenza sono classificati in base alla combinazione di due tipi di proteine ​​che si trovano sulla superficie cellulare virus. Diverse combinazioni di 16 tipi di emoagglutinina (H) di proteine ​​e nove tipi di neuraminidasi (N) proteine ​​formano un gran numero di virus influenzali per la quale gli uccelli sono i padroni di casa naturali.

Nuovi ceppi influenzali, spesso più pericolose si sviluppano quando le combinazioni H e N cambiano e si combinano con altri geni di virus influenzali circolanti. Quando i geni di un mix influenza umana e suina con una varietà aviaria, l'influenza umana altamente patogeno probabilmente si tradurrà, Mittal ha detto.

Il primo caso H5N1 bird a uomo è stato registrato nel 1997 a Hong Kong. Il virus mortale è stato documentato in più di 60 paesi, secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS). Anche se principalmente ha colpito uccelli selvatici e pollame, ci sono stati più di 300 casi umani in 14 paesi negli ultimi dieci anni, con un tasso di mortalità del 60 per cento. La maggior parte dei casi umani si sono verificati in persone che vivono e lavorano a stretto contatto con il loro pollame, ma alcuni casi sono stati documentati della malattia diffondersi da persona a persona.

In un caso tipico, che questa settimana ha riportato la più recente fatalità - la morte di un 30-year-old donna egiziana che si ammalò il 2 aprile dopo aver maneggiato uccelli malati. Lei non ha risposto al trattamento antivirale Tamiflu, che può essere dato dopo il contatto con un vettore di influenza.

Il passo successivo del progetto di influenza aviaria vaccino sarà quello di testare il vaccino su nuovi virus che si manifestano, Mittal ha detto.

Lavoro vaccino del team scientifico è stato sviluppato da PaxVax Inc., che ha concesso in licenza la tecnologia. Mittal è un consulente scientifico per l'azienda, ma non ha alcuna partecipazione finanziaria nello sviluppo commerciale del vaccino, né i suoi colleghi.

Istituto Nazionale di allergie e malattie infettive e Centro Nazionale del CDC per le malattie infettive e Programma Nazionale Vaccine previsti finanziamenti per lo studio.

Gli altri ricercatori coinvolti con The Journal of Infectious Diseases studio erano di carta co-lead ricercatore Mary Hoelscher, ricercatore post-dottorato Sanjay Garg, ricercatori Vic Veguilla e Yumi Matsuoka, e ricercatori principali Jacqueline Katz e Ruben Donis, tutti del CDC; e co-lead ricercatore Neetu Singh, ricercatore post-dottorato Lakshmi Jayashankar, e studente laureato Aseem Pandey, tutti i laboratori di Mittal Purdue.

Gli altri ricercatori coinvolti con la Farmacologia Clinica e studio Therapeutics erano Hoelscher, Garg, Veguilla, Katz e Xuihua Lu del CDC; e Singh e Jayashankar di Purdue. Hoelscher e Jayashankar erano pari collaboratori per questo studio.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha