Nutrizione scienziati dare un'occhiata alla prevenzione della cataratta

Maggio 19, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Età-correlate cataratta, principale causa al mondo di cecità, affectsmore oltre 20 milioni di americani di età superiore ai 40 anni. Surgicalcorrection è attualmente l'unica opzione conosciuta per l'intervento, butresearchers del Jean Mayer USDA Human Nutrition Research Center onAging alla Tufts University di recente hanno cercato, in tre studi differenti, per determinare se la prevenzione è possibile. I loro risultati suggeriscono thatvitamins e acidi grassi polinsaturi - due categorie di nutrientsbelieved per avere benefici per la salute - possono sia influenzare lo sviluppo di cataratta, anche se non necessariamente in modo benefico.

In uno studio, scienziato di punta Paul Jacques, DSC, direttore del Programma di Epidemiologia theNutritional al Centro, e il suo colleaguesanalyzed diete ed esaminato gli occhi di un gruppo di Boston-areawomen nel corso di cinque anni. Tra i partecipanti allo studio, whowere tutti i membri della Health Study Nurses 'più grandi, le donne che reportedsupplementing loro dieta con la vitamina E (un potente antiossidante) for10 anni o più hanno avuto molto meno progressione cataractdevelopment all'esame di follow-up di cinque anni. Un relativedecrease simile nella progressione della cataratta è stata osservata nelle donne che hanno riferito di higherintakes di due delle vitamine del gruppo B, riboflavina e tiamina, quando comparedto donne con prese inferiori.

"I nostri risultati", dice Jacques, che è anche professore alla Scuola di Nutrizione theFriedman Scienza e Politica presso Tufts, "suggeriscono supplementazione thatvitamin, in particolare l'uso a lungo termine di vitamina E, mayslow giù lo sviluppo della cataratta." Questi risultati si basano sui precedenti lavori alcuni ofJacques. Nel 2001, esaminando i membri Health Study stessi ofNurses gruppo ', Jacques ei suoi colleghi hanno trovato supportfor un ruolo simile per la vitamina C nella prevenzione della cataratta.




"D'altra parte", dice Jacques, "i risultati non sono stati soclear quando abbiamo guardato i grassi alimentari." Nella stessa popolazione di donne, Jacques ei suoi colleghi hanno scoperto che l'alta assunzione di uno orboth un omega-6 acidi grassi polinsaturi (PUFA) in semi di girasole, di cartamo, mais e oli di soia, e un omega-3 PUFA trovati in canola , e oli di soia semi di lino, possono aumentare il rischio di developingcataracts in una delle tre posizioni lente esaminati. I risultati ofthis studio, che sono stati pubblicati sull'American Journal of ClinicalNutrition, non sono coerenti, però, con i risultati di altri studieson il rapporto tra PUFA e cataratta. In uno studio che wasrecently pubblicato sull'American Journal of Epidemiology, andcolleagues Jacques osservato che maggiore assunzione complessiva di grassi ha aumentato lo sviluppo riskof cataratta o la progressione, mentre gli acidi grassi omega-3, inparticolare i tipi presenti nel pesce a polpa scura, sembravano contributeto il prevenzione della formazione di cataratta.

"I risultati di questi studi forniscono il supporto per arelationship tra l'assunzione di nutrienti e cataratta aggiunto", afferma Jacques.However, dal momento che non vi è contraddizione tra gli studi di andcataracts assunzione di grassi, si avverte che sono necessarie ulteriori ricerche. Jacques aggiunge, "trovare il modo di ritardare età-correlate cataratta attraverso la dieta, oreven attraverso la supplementazione, migliorerebbe la qualità della vita formany anziani, ma molte domande riguardanti il ​​ruolo della prevenzione dieta incataract rimangono senza risposta."

###
(0)
(0)
Articolo precedente Divertente Facebook è evidente.
Articolo successivo Come fare un sito web

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha