Older americani: come essi stanno andando in recessione

Giugno 9, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Anziani americani hanno resistito alla crisi finanziaria relativamente bene, anche se molti ora si aspettano di lavorare più a lungo di quanto non fossero solo un anno fa, secondo uno studio dell'Università del Michigan pubblicato su Capitol Hill 16 set.

Lo studio si basa sui dati provenienti da 4.412 anziani americani raccolti nel mese di aprile e maggio di quest'anno in un apposito sondaggio Internet degli intervistati dello studio salute e la pensione, un campione rappresentativo a livello nazionale di americani 51 anni di età e condotto dall'Istituto UM per la ricerca sociale (ISR) e finanziato dal National Institute on Aging.

"Abbiamo chiesto gli stessi lavoratori più anziani quali le probabilità erano che avrebbero ancora lavorando a tempo pieno dopo i 65 anni, e sono andati dal 47 per cento al 57 per cento tra il 2008 e il 2009, un rapido cambiamento, dopo un lungo periodo di stabilità," ha detto ISR economista David Weir, direttore del Health Study e pensione. Le possibilità di lavoro passato 62 è salito dal 60 per cento al 65 per cento.




Weir ha presentato i risultati di oggi (16 settembre) in una colazione a Capitol Hill ha tenuto per celebrare il 60 ° anniversario dell'Istituto, la più grande ricerca e indagine organizzazione sociale accademica nel mondo.

"Questo studio è il primo a mostrare un chiaro cambiamento nelle aspettative di lavoro tra lo stesso gruppo di anziani americani", ha detto Weir. "I risultati forniscono prove convincenti che le persone hanno cambiato i loro piani di pensionamento a seguito della crisi finanziaria."

L'indagine ha rilevato che cosa Weir chiamato un'esposizione "storicamente senza precedenti" per il mercato azionario, con il 62 per cento di segnalazione partecipazioni azionarie in 401 (k) s, IRA, fondi comuni di investimento, o altri veicoli. Perdite riportate andavano dal 20 per cento nel IRA e 401 (k) s al 25 per cento in fondi comuni di investimento, e il 30 per cento in magazzino in singole società.

L'indagine ha inoltre rilevato che quasi un quarto degli americani più anziani ha registrato un calo del valore della loro casa. Poco meno della metà hanno ancora mutui casa, e circa il 7 per cento di questi ha riferito che sono "sotto l'acqua", a causa di più sulla loro casa che vale la pena. Circa il 3 per cento di quelli con un mutuo ha dichiarato di aver accumulato un ritardo sui pagamenti, ma solo tre decimi di un punto percentuale riferito erano entrati preclusione.

"Molti più americani più anziani stanno vivendo la crisi finanziaria attraverso i problemi abitativi dei loro figli che attraverso le loro difficoltà", ha detto Weir. "Quasi il 10 per cento ha detto qualcun altro nella loro famiglia era caduto dietro su un mutuo."

Quasi il 24 per cento intervistati dopo la crisi, ha detto che non erano soddisfatti della loro situazione finanziaria, rispetto a circa il 17 per cento quando sono stati intervistati nel 2008.

Weir ha rilevato che la recessione e le perdite finanziarie derivanti stavano prendendo un tributo psicologico sugli americani più anziani pure. Circa il 53 per cento intervistati prima della crisi ha riportato vivendo sintomi della depressione, come il sonno inquieto, triste, o sensazione che tutto era uno sforzo. Dopo la crisi, tale percentuale è scesa di 9 punti percentuali, a circa il 44 per cento. Quelli segnalazione quattro o più sintomi di depressione, un livello coerente con una diagnosi di depressione clinicamente significativa, aumentata dal 11 per cento prima della crisi al 18 per cento dopo la crisi.

"L'ansia prodotta dalla crisi finanziaria, sia sulla propria situazione, i loro bambini o la nazione di, sta avendo un impatto sulla salute mentale degli anziani americani che, se persiste, potrebbe avere effetti sulla salute fisica, ma anche, dato quello che abbiamo conoscere l'influenza della depressione sulla salute fisica ", ha detto.

Tuttavia, Weir ha trovato differenze nel consumo di alcol tra gli anziani americani intervistati prima e dopo la crisi, il che suggerisce che mentre la gente può essere sentimento più depresso, non stanno cambiando i loro comportamenti di base.

Ma, Weir ha detto, mentre gli americani più anziani sono stati colpiti dalla crisi economica iniziata lo scorso autunno, e continuano a sentire gli effetti, che stanno affrontando relativamente bene.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha