One Step Closer To Green Chemistry e migliorato Pharmaceuticals

Aprile 17, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

La fine dei composti chimici pericolosi nelle nostre case? Produzione rispettosa economico e ambiente di biocarburanti? Progettazione efficiente di farmaci contro il cancro, il morbo di Alzheimer e l'AIDS? La soluzione a questi problemi è arrivato un passo in avanti dopo che i ricercatori hanno risolto un importante pezzo del puzzle dietro come sono a forma di proteine.

Le proteine ​​sono i cavalli di lavoro delle nostre cellule. Aiutano a digerire il cibo, sono al centro del nostro sistema immunitario, e letteralmente forma il nostro corpo dalla testa ai piedi. Le proteine ​​svolgono un ruolo importante nella biotecnologia in forma di enzimi, che sono importanti per la creazione di qualsiasi cosa, da prodotti farmaceutici al pane, detersivo e altro ancora. Le loro possibilità sono praticamente senza limiti.

Per sfruttare la loro grande potenziale, una conoscenza dettagliata della forma tridimensionale delle proteine ​​è necessaria. Questo è normalmente realizzato attraverso un processo complicato e costoso in laboratorio. Per anni, i ricercatori hanno cercato di sostituire questi esperimenti da simulazioni al computer.




Ora, due ricercatori del Dipartimento di Biologia dell'Università di Copenhagen, Assoc. professore Thomas Hamelryck e PhD student-Wouter Boomsma, hanno risolto una parte importante del problema di modellare la forma tridimensionale delle proteine. Dopo 5 anni di ricerche, sono riusciti a sviluppare un modello matematico che incorpora la conoscenza della fisica, teoria della probabilità e la geometria per descrivere la struttura delle proteine. Questo ha dato ricercatori proteiche un nuovo strumento prezioso per la migliore comprensione della forma e della funzione delle proteine.

"Ogni proteina individuo ha una propria composizione chimica unica, composta da 20 differenti aminoacidi in varie combinazioni differenti. Ci sono un numero infinito di tali combinazioni, ciascuna dando vita a una propria forma. Abbiamo sviluppato un semplice modello matematico che cattura queste diverse forme. Questo significa che sarà più facile per l'industria e ricercatori di utilizzare le proteine ​​per raggiungere i loro obiettivi. Ad esempio nello sviluppo della chimica verde, dove le sostanze chimiche pericolose sono sostituiti con prodotti a base di proteine, che sono più rispettose dell'ambiente ", dice Thomas Hamelryck.

Thomas sottolinea anche il fatto che il loro modello di computer può avere un grande impatto sull'industria farmaceutica.

"Le proteine ​​e le malattie sono altamente correlati, e la maggior parte dei farmaci sono destinati a proteine ​​nel nostro corpo. Come abbiamo aumentare la nostra conoscenza di queste proteine, la possibilità di trovare farmaci più efficaci per malattie come il cancro, il diabete e l'AIDS sono notevolmente rafforzate", Thomas continua.

I due ricercatori presso l'Università di Copenaghen sono attualmente collaborando a stretto contatto con i partner del settore biotech di esplorare queste possibilità.

Questa ricerca è stata recentemente pubblicata sulla rivista PNAS. Lo studio è stato fatto in collaborazione con gli statistici Kanti V. Mardia e Charles C. Taylor (Università di Leeds, UK), il fisico Jesper Ferkinghoff-Borg (DTU, Danimarca), e il professor Anders Krogh (KU, Danimarca).

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha