One Step Closer To trapianto di cellule staminali nel cervello

Aprile 25, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Le cellule staminali trapiantate nel cervello di topi generano numerose e più mature cellule nervose più se le cellule cerebrali chiamate astrociti non sono attivati. Questa scoperta presso l'Accademia Sahlgrenska è un importante passo avanti per la ricerca sulle cellule staminali.

Lo studio è stato condotto da un gruppo di ricerca presso il Centro per la riparazione del cervello e Riabilitazione presso l'Accademia Sahlgrenska. I risultati sono stati pubblicati sulla rivista Stem Cells.

Molti vedono il trapianto di cellule staminali e di attivazione delle cellule staminali del corpo come trattamento futuro promettente per diversi disturbi neurologici.




"La ricerca intensiva è in corso in tutto il mondo per trovare modi per ottenere le cellule staminali per sviluppare nel giusto tipo di cellule, di migrare attraverso il tessuto cerebrale al posto giusto e quindi sopravvivere. Anche se molto lavoro resta ancora da fare prima che i pazienti traggono beneficio da questa conoscenza, i nostri risultati sono un passo importante in questa direzione ", afferma Milos Pekny, professore presso l'Accademia Sahlgrenska, Gцteborg University in Svezia.

Gli astrociti sono un tipo di cellule del sistema nervoso centrale che controllano molte funzioni neurologiche, tra cui la capacità del cervello di ripararsi. Il gruppo di ricerca ha precedentemente dimostrato che riduce l'attivazione degli astrociti porta alla guarigione prolungato del danno, ma che alla fine la rigenerazione delle fibre nervose e sinapsi delle cellule nervose è migliorata. Attivazione Diminuzione degli astrociti produce anche risultati migliori quando le cellule vengono trapiantate nella retina.

"Gli astrociti sono anche attivate quando le cellule staminali vengono trapiantate nel cervello, e ci dimostrano che questo influisce negativamente lo sviluppo delle cellule staminali", afferma Milos Pekny.

Gli scienziati hanno usato topi geneticamente modificati il ​​cui astrociti sono in grado di produrre due proteine ​​chiamate GFAP e vimentina. Tali astrociti hanno una limitata capacità di attivarsi. Quando le cellule staminali neurali sono coltivate con questi astrociti modificati, la generazione di cellule nervose è stato aumentato del 65 per cento. Al tempo stesso, la formazione di nuovi astrociti aumentato del 124 per cento.

Nello studio, le cellule staminali sono state trapiantate in dell'ippocampo di topo, un settore in cui si generano nuove cellule nervose anche negli adulti. Quando topi con attivazione astrociti limitata stati usati come destinatari, vi è stato un aumento del numero di cellule nervose e astrociti generate dalle cellule staminali trapiantate. Le cellule nervose appena generate erano anche più maturo rispetto a quelle nei topi normali.

"Questi studi sono stati condotti in collaborazione con il professor Peter Eriksson, un grande amico, un collega fantastico, e un pioniere nella ricerca sulle cellule staminali neurali umane, che abbiamo perso improvvisamente pochi giorni fa", afferma Milos Pekny.

Riferimento: Journal: cellule staminali, Titolo dell'articolo: Aumento neurogenesi e Astrogenesis da cellule progenitrici neurali innestate nella Hippocampus di GFAP -/- Vimentin -/- Mice, Autori: Еsa Widestrand, Jonas Faijerson, Ulrika Wilhelmsson, Peter LP Smith, Lizhen Li, Carina Sihlbom, Peter S. Eriksson, Milos Pekny

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha